Forum replies created

    southern sicily
    Partecipante
    Posts: 332
    • 9Topic
    • 332Risposte
    • 341Post totali
    13 Febbraio 2022 alle 12:28 - Views: 547 #51299

    Personalmente faccio fatica a distinguerle tra di loro. Credo si possa fare quasi esclusivamente quando adulte.

     

     

     

    In risposta a ravenea rivularis
    southern sicily
    Partecipante
    Posts: 332
    • 9Topic
    • 332Risposte
    • 341Post totali
    8 Febbraio 2022 alle 16:32 - Views: 582 #51287

    Ravanea rivularis al “Parco delle Kentie” di Riposto, Sicilia:

     

    fonte: https://www.monumentaltrees.com/es/ita/sicilia/catania/18401_parcodellekenzie/34489/

    In risposta a Roystonea Regia
    southern sicily
    Partecipante
    Posts: 332
    • 9Topic
    • 332Risposte
    • 341Post totali
    5 Febbraio 2022 alle 22:42 - Views: 706 #51285

    Bei esemplari Pino, complimenti.

    Il fatto che ci sia il primo “cenno” di tronco è un buon segno.

    Hai detto che le hai in giardino da 7 anni. Che altezza/età(?) avevano più o meno quando le hai piantate in piena terra all’aperto?

     

     

    southern sicily
    Partecipante
    Posts: 332
    • 9Topic
    • 332Risposte
    • 341Post totali
    4 Febbraio 2022 alle 18:30 - Views: 688 #51274

    Buonasera, ho avuto esperienza letale da freddo con A. Alexander in piena terra, esposta a sud e riparata dal vento. Le attuali sono riparate dalla pioggia diretta, solo da metà marzo le tengo a cielo aperto. Avveo letto che la Cunninghamiana in alcune parti del Mondo affondano quasi le radici nell’acqua alle sponde dei fiumi. Gentilissimo comunque, sperando in altri riscontri.

    Ciao.

    Si anch’io da letteratura avevo letto che le Archontophoenix sorgono vicino e “sui” corsi d’acqua e pertanto annaffiavo abbondantemente. Non lo so, ho provato a darti/darmi una risposta, avendo avuto un problema simile qualche anno fa con una Alexandre giovane che avevo acquistato in un vivaio.

    Posso chiederti di dove sei?

     

    P.S.

    Grazie per il gentilissimo. 🙂

     

     

     

     

    In risposta a AVVISO
    southern sicily
    Partecipante
    Posts: 332
    • 9Topic
    • 332Risposte
    • 341Post totali
    4 Febbraio 2022 alle 18:27 - Views: 967 #51273

    Anch’io auspico che il forum rimanga ancora a lungo e sarò ben lieto di fare la mia parte, arricchendo con report e foto questo importante luogo virtuale di condivisione. 🙂

     

     

    southern sicily
    Partecipante
    Posts: 332
    • 9Topic
    • 332Risposte
    • 341Post totali
    4 Febbraio 2022 alle 18:12 - Views: 688 #51271

    Buonasera. Possiedo due Archontophoenix Cunninghamiana ( acquistate 35 euro dal vivaio poiché malandate) da 2 anni in vasi grandi, posizionate d’inverno sotto banchina e riparate lo scorso anno con tnt 80 gr tra gennaio e febbraio 2021; a marzo tolgo il telo e le trovo intatte. Quest’anno ho voluto provare senza telo, ma il risultato non è stato positivo (forse per la più piccola), con temperatura minima sporadica tra – 1/- 3 e min variabile tra i 3° e 9° tra gen/feb. Dal 23 dicembre 2021 al 15 gennaio 22 si presentavano rigogliose, poi ritrovate con foglie bruciate. La cosa strana è che una delle due, la più grande, non ha le foglie bruciate. Ora mi chiedo: 1) se la palma più piccola è stata più sensibile rispetto all’altra, 2) posizione meno riparata rispetto all’altra perché ad angolo con i venti da nord e possibile nevischio che ha raggiunto le foglie della pianta più bassa. Dalle foto e link forse potete aiutarmi a capire meglio. Cosa mi consigliate di fare per il prossimo anno? La logica di tenerle in vaso è stata quella di farle adattare da piccole al clima ed esporle gradualmente senza più ripararle ( non so se riuscirà la cosa visto l’esito). Grazie, Salvatore https://drive.google.com/file/d/18SjIQBSMh7wm2moDYnqX0RUF7oMO9uiA/view?usp=sharing https://drive.google.com/file/d/18Vk0KlQuxi-Y8320H2fCbWom9vsO56Hf/view?usp=sharing https://drive.google.com/file/d/18X7LnRMKJzNYFY67Yyq5jk7gcgBaSDo0/view?usp=sharing https://drive.google.com/file/d/18geMOf7KI9JlegOcgmvWDXb_itkgEf1O/view?usp=sharing

     

    Ciao Turuzzu e benvenuto nel forum.

    Provo a risponderti io, però ammetto che non ho esperienza diretta con le Cunnighammiana se non per dei semi mai nati.

    Posso tuttavia parlarti dell’esperienza avuta con la Alexander, in vaso, che mi è morta qualche anno fa mostrando gli stessi “sintomi” della tua. Era in pieno sole dall’inverno e arrivata l’estate non so come mi è morta.

    Penso che il problema del freddo sia lo scarso drenaggio che causa malattie fungine nell’apparato radicale. Le Archontophoenix a mio avviso soffrono questo fattore, in vaso, credo. Potresti provare a piantarne una in piena terra e vedere l’andamento.

     

     

    In risposta a Wodyetia bifurcata
    southern sicily
    Partecipante
    Posts: 332
    • 9Topic
    • 332Risposte
    • 341Post totali
    4 Febbraio 2022 alle 16:16 - Views: 1091 #51270

    Grazie per il suo gentile commento e per il consiglio. Il giardino si trova nelle vicinanze dell’aeroporto di Birgi, a 2 km in linea d’aria dal mare. La zona a mio avviso si presta molto alla coltivazione di specie tropicali, a patto però di trovare dei punti non troppo esposti ai venti, soprattutto quelli invernali, essendo qui infatti un’area particolarmente ventosa tutto l’anno. In giardino ho anche altre specie, come Roystonea regia, Bismarckia nobilis, diverse archontophoenix ed altre specie molto più comuni, per quanto riguarda le palme. Nel complesso sono tutti esemplari abbastanza giovani ma che comunque sembrano essersi discretamente adattati. L’ultima arrivata è una Hyophorbe verschaffeltii ma è al suo primo inverno, per cui la sua resistenza è ancora da valutare. Cambiando genere ho un esemplare di papaya ormai alto 4 metri e da un paio di anni sto provando anche con una Delonix regia. Sicuramente in futuro creerò delle discussioni ad hoc per ciascuna di queste specie. Saluti, Giuseppe Zona 9b (USDA) Sicilia costiera occidentale

    Sono pienamente d’accordo con te nell’auspicare che questa splendida specie (ma anche altre) possa prendere sempre più piede in Sicilia.

    Finora in Sicilia l’esemplare più grande di Wodyieta b. l’ho visto all’interno del “Parco delle Kentie” di Riposto (CT). Anche per essi ho fatto un bel reportage che troverai in questo forum.

    Complimenti anche per le Roystonea regia (adesso vogliamo vedere le foto :D) e le altre. Le Roystonea r. cominciano lentamente ad essere diffuse qui nel ragusano, almeno stando a chi le produce (in vivaista di Scoglitti).

    Sarebbe bello se postassi altre foto delle tue piante. 😉

    Ciao.

    In risposta a Wodyetia bifurcata
    southern sicily
    Partecipante
    Posts: 332
    • 9Topic
    • 332Risposte
    • 341Post totali
    4 Febbraio 2022 alle 16:11 - Views: 1085 #51269

    Salve a tutti, vorrei proporvi alcune immagini delle mie wodyetia bifurcata. La più grande è in giardino da 3 anni, le altre due rispettivamente da 2 e 1 anno. Fatto curioso è che quella che era la più piccola di tutte (nella coppia, quella a destra) ha praticamente superato la compagna nel giro di pochi mesi. Resistenti al vento, sono state “testate” fino a temperature minime di 2-3 gradi, raggiunti sporadicamente durante le notti più fredde. Una specie che a mio avviso potrebbe essere maggiormente diffusa nelle zone costiere della Sicilia. Saluti, Giuseppe Zona (USDA) Sicilia costiera occidentale

     

    Ciao Pino e benvenuto.

    Intanto ti faccio i complimenti anch’io per le tue Wodyetia bifurcata.

    Mi sono innamorato di questa specie anni fa quando, per scherzo, acquistai dei semi su internet e nacquero le prime piantine.

    Confermo la discreta facilità di coltivazione. Le mie, pur essendo piccole (20-30 cm), non hanno mai avuto problemi durante gli inverni rigidi degli ultimi anni tenute all’esterno seppur al riparo. Io vivo a Pozzallo (RG), sempre nei pressi del mare. 🙂

    Se spulci il forum troverai un thread sulla Germinazione dei semi e un altro proprio dedicato a questa specie in cui dovrebbero ancora apparire alcune mie foto. 😉

     

    In risposta a Roystonea Regia
    southern sicily
    Partecipante
    Posts: 332
    • 9Topic
    • 332Risposte
    • 341Post totali
    18 Ottobre 2021 alle 18:22 - Views: 1215 #51233

    Roystonea regia in Sicilia

    (foto by Massimo Sallemi)

     

     

    southern sicily
    Partecipante
    Posts: 332
    • 9Topic
    • 332Risposte
    • 341Post totali
    20 Settembre 2021 alle 10:30 - Views: 1309 #51224

    Isole Canarie.

    Io invece ho il dubbio se si tratta delle Cocus nucifera oppure no. Ecco qui:

     

    https://www.google.it/maps/@28.6502122,-17.9455199,3a,75y,56.14h,104t/data=!3m6!1e1!3m4!1sQWL9Cm2npuE5qzs0M2bEGQ!2e0!7i13312!8i6656!5m2!1e4!1e1?hl=it

     

    Grazie a chi mi risponderà.

     

     

     

    southern sicily
    Partecipante
    Posts: 332
    • 9Topic
    • 332Risposte
    • 341Post totali
    20 Settembre 2021 alle 10:29 - Views: 1308 #51222

    Ciao.

    Io direi Washingtonia filifera

    In risposta a Teddy bear palm
    southern sicily
    Partecipante
    Posts: 332
    • 9Topic
    • 332Risposte
    • 341Post totali
    8 Agosto 2021 alle 23:31 - Views: 1364 #51204

    Wow!

    Complimenti hans.thomas!

     

     

    In risposta a Caryota spp.
    southern sicily
    Partecipante
    Posts: 332
    • 9Topic
    • 332Risposte
    • 341Post totali
    12 Luglio 2021 alle 15:35 - Views: 1689 #51180

    Caryota (Sicily)

    In risposta a Caryota spp.
    southern sicily
    Partecipante
    Posts: 332
    • 9Topic
    • 332Risposte
    • 341Post totali
    12 Luglio 2021 alle 15:33 - Views: 1701 #51179

    Caryota - Siracusa (Sicily)

    In risposta a ravenea rivularis
    southern sicily
    Partecipante
    Posts: 332
    • 9Topic
    • 332Risposte
    • 341Post totali
    12 Luglio 2021 alle 15:33 - Views: 1623 #51178

    Ravanea rivularis_2 - Siracusa (Sicilia)