Forum replies created

    In risposta a bauhinia
    MorrisNoorPosts: 30
    • 7Topic
    • 30Risposte
    • 37Post totali
    15 Marzo 2006 alle 12:31 - Views: 590 #8835

    Alzata di scudi! “eticamente corretto”? … “scorrettezza”? State scherzando….?
    Ma diamo il giusto peso alle cose, per cortesia!
    Sinceramente questo protezionismo mi pare un bel po’ ridicolo, e del tutto poco produttivo. Anche perché quello citato (in perfetta buona fede e per semplice abitudine) è un vivaio che non vende più per corrispondenza, e sarà anche famoso, ma praticamente è inutile al 99% degli appassionati sparsi per l’Italia. Se poi questo deve essere considerato un sito fatto apposta per pubblicizzare e vendere le piante di un certo vivaio, che lo si dica chiaramente.

    Comunque io ho chiesto a Pietro, come sempre generoso dispensatore delle sue delucidazioni sulla distinzione tra le due specie, e la citazione dell’origine -per inciso proviene da lì, ma non ci è stata acquistata direttamente- era puramente per poter dare un termine di riferimento circa l’attendibilità della fonte.
    Finirà che non potremo neanche dire di aver preso delle talee da questo o quel giardino…!
    Se queste sono le regole, le rispetterò, e chiedo venia se mi sono dimenticato, però toni del tipo di quelli che mi sono stati rivolti mi sembrano proprio fuori misura.

    In risposta a Hymenosporum flavum
    MorrisNoorPosts: 30
    • 7Topic
    • 30Risposte
    • 37Post totali
    14 Marzo 2006 alle 22:28 - Views: 573 #8852

    Io ho visto l’esemplare che c’è alla Mortella vicino alla Sala Thai il maggio scorso, quando ci siamo incontrati per il Negombo: era in piena fioritura e ci sono rimasto secco!! Non solo il fiore, ma il portamento dell’albero, il fogliame, e il profumo… Mi piacciono molto le Plumerie, ma un Hymenosporum è più adatto, come aspetto generale, al mio giardino, fatto di piante “asciutte” (mediterranee, sudafricane, australiane da climi siccitosi) più che di tropicali dall’aspetto lussureggiante
    Comunque, tornando al “Native Frangipani” (così lo chiamano in Australia) proverò per un po’ a coltivarlo in vaso: l’esemplare che ho avuto è innestato su Pittosporum tobira, e dovrebbe andare a fiore in poco tempo… speriamo! :)
    Ciao Pietro, e grazie!

    In risposta a bauhinia
    MorrisNoorPosts: 30
    • 7Topic
    • 30Risposte
    • 37Post totali
    14 Marzo 2006 alle 22:21 - Views: 592 #8833

    La mia Bauhinia bowkeri arriva da un vivaio vicino Imperia, Pietro, me l’ha mandata Traudi. Ha un interessante portamento orizzontaleggiante, foglie molto piccole e semilucide che adesso ha perso quasi del tutto. Sarà lei per davvero?
    Ho la Bauhinia natalensis da semi raccolti a La Mortella, questo sarà il suo terzo anno, l’estate scorso aveva anche fiorito, ma è cresciuta poco. Solo verso la fine dell’autunno ha tirato fuori un ricaccio dritto verso l’alto… e le foglie non le ha ancora perse.
    Ciao! :)

    Scritto Da – MorrisNoor on 15 Marzo 2006 12:33:15

    In risposta a bauhinia
    MorrisNoorPosts: 30
    • 7Topic
    • 30Risposte
    • 37Post totali
    14 Marzo 2006 alle 12:31 - Views: 591 #8830

    A proposito di Bauhinia… qualcuno ha mai coltivato la Bauhinia bowkeri? Ne ho piantato un esemplare lo scorso autunno in giardino, ma più la guardo e più mi sembra identica alla Bauhinia natalensis… tuttavia non l’ho mai vista in fiore, per cui magari mi smentirà!

    MorrisNoorPosts: 30
    • 7Topic
    • 30Risposte
    • 37Post totali
    1 Novembre 2005 alle 21:28 - Views: 608 #8281

    Trovata! Infatti è proprio una Acanthacea. Mi ha tratto in inganno la somiglianza con la Tecomaria, chissà perché non ci ho pensato prima… forse perché in questo periodo ho un miliardo e mezzo di cose per la testa?!?! … benedette tesi….!

    Comunque, per togliere anche a voi la curiosità, si tratta di Ruttya fruticosa, http://www.barbadine.com/images/RuttyaFruticosa.jpg
    del Sudafrica.
    Qualcuno la coltiva? Ho idea che mi farà penare non poco per darle un portamento decente.

    Grazie ancora a Pietro e Lucia per l’interessamento !

    Maurizio, Cagliari – Zona USDA9b – AHS 7

    MorrisNoorPosts: 30
    • 7Topic
    • 30Risposte
    • 37Post totali
    1 Novembre 2005 alle 19:10 - Views: 614 #8278

    Uhm… mi sta venendo il dubbio che possa essere un’Acanthacea e non una Bignoniacea. Accidenti a me che non ho guardato bene il fiore… :op

    Pietro che dici?

    MorrisNoorPosts: 30
    • 7Topic
    • 30Risposte
    • 37Post totali
    1 Novembre 2005 alle 9:20 - Views: 616 #8277

    Ciao Pietro, ti ringrazio per la fiducia che riponi nelle mie risorse identificatrici , ma se ho chiesto qui è proprio perché so che c’è chi è molto (molto!) più ferrato di me su “Tropicali & Co.” Il mistero è ancora fitto…

    La donatrice ha trovato la pianta in un vivaio della sua zona (a circa 150 km da qui), ed ovviamente né lei né il vivaista hanno la benché minima idea di cosa si tratti.

    Rispondo alle tue richieste di chiarimento: sì è un “rampicante”, più che altro una sarmentosa non volubile né dotata di cirri, viticci, ventose, radici aeree. Come ti ripeto, assomiglia ad un J. sambac in minuto. Infiorescenza terminale come le Tecomaria, le Tecoma, ecc ecc. Le foglie sono semplici, con brevissimo picciolo (sembra quasi sessile), opposte.

    I fusti mi pare di ricordare fossero vagamente quadrangolari, ma forse è una mia impressione momentanea: non li ho guardati con attenzione, tanto avrei avuto la foto (…!). Però ricordo che di un getto basale più vigoroso di altri ho pensato “guarda un po’, sembra un ramo di Thunbergia erecta…”

    Al momento non sono presenti frutti sulla pianta.

    Ciao e grazie!

    Maurizio

    In risposta a Solanum???
    MorrisNoorPosts: 30
    • 7Topic
    • 30Risposte
    • 37Post totali
    15 Ottobre 2005 alle 17:31 - Views: 623 #8166

    Ciao Martina, la tua pianta è una Ruellia brittoniana … ti avanza una talea?

    Scritto Da – MorrisNoor on 15 Ottobre 2005 17:31:58

    In risposta a Cordia sebestena
    MorrisNoorPosts: 30
    • 7Topic
    • 30Risposte
    • 37Post totali
    7 Giugno 2005 alle 16:02 - Views: 645 #7636

    Pietro, ho letto di là che tu hai la Cordia sebestena e che la germinazione è molto facile. Io sapevo diversamente da un amico che la riproduce così, ma forse usa semi già relativamente “vecchi”?
    Ciao!

    Maurizio

    In risposta a Cordia sebestena
    MorrisNoorPosts: 30
    • 7Topic
    • 30Risposte
    • 37Post totali
    7 Giugno 2005 alle 10:44 - Views: 652 #7635

    La germinazione della Cordia è abbastanza lunga e titubante…come ha già detto Pietro, non resta che aspettare!

    Ma nessuno invece ha notizie della Cordia boissieri?

    Scritto Da – MorrisNoor on 07 Giugno 2005 16:00:34

    In risposta a Che pianta è??
    MorrisNoorPosts: 30
    • 7Topic
    • 30Risposte
    • 37Post totali
    6 Giugno 2005 alle 20:33 - Views: 613 #7530

    Ciao, è una Solanacea, ma non un Cestrum, bensì Nicotiana glauca.

    In risposta a Gerani Speciali
    MorrisNoorPosts: 30
    • 7Topic
    • 30Risposte
    • 37Post totali
    6 Maggio 2005 alle 12:40 - Views: 635 #7505

    Non era mia intenzione dire che volevi rubarmi la foto :op, ma ero appunto curioso di sapere dove l’avessi pescata, perché ero convinto che non esistesse più in circolazione, e se qualcuno la sta usando per fini non proprio amatoriali, la cosa mi secca un po’

    …e visto che il tuo ci somiglia soltanto, che ne diresti di una talea del mio?

    In risposta a Gerani Speciali
    MorrisNoorPosts: 30
    • 7Topic
    • 30Risposte
    • 37Post totali
    4 Maggio 2005 alle 13:23 - Views: 632 #7504

    Sì, è vero, sono bellissimi, robusti, utili in giardino. Io però ne ho solo uno, che continuo a tenere con cura reverenziale, perché è una vecchia varietà e sembra essere diventato introvabile. Pelargonium ‘Cézanne’
    Image hosted by Photobucket.com
    in fiore qualche anno fa nel mio giardino.
    Confermo che la fioritura, con un po’ di cura nell’asportare i fiori appassiti, si protrae per buona parte dell’estate.

    Invece sto testando con grande piacere le diverse specie ed ibridi del gruppo “Frageanti” o “Odorosi”, davvero eccellenti…

    MorrisNoorPosts: 30
    • 7Topic
    • 30Risposte
    • 37Post totali
    20 Marzo 2005 alle 20:28 - Views: 630 #7447

    Ciao Vito, come già ti ha detto Pietro si tratta proprio di Rhododendron, anche se un po’ particolari e spesso non immediatamente riconoscibili come tali, almeno rispetto ai Rhododendron cui siamo solitamente abituati.
    I “Vireyas” sono tra i più colorati e sgargianti rappresentanti del Genere, e provengono dalle zone tropicali e subtropicali della Malaysia e dell’Australia. Particolarmente numerosi in Nuova Guinea. Le specie sono sovente difficili da coltivare, ma i numerosi ibridi ottenuti si mostrano (relativamente) più accomodanti e possono essere coltivati in zone dove le temperature non scendono sotto lo zero, tenendo conto delle particolari necessità di coltivazione di queste piante. I Rhododendron Vireya sono piante semi-epifite, che crescono su tronchi o rocce con spessori di terreno vegetale assai esigui, o addirittura sui letti di muschio. Hanno quindi bisogno di un composto perfettamente drenato, poroso e ben aerato, acido, di elevata umidità ambientale e di temperature mediamente elevate ma non torride. A “La Mortella” stanno iniziando a coltivarle con un certo successo, ed anch’io vorrei provare, tanto più che adesso sono disponibili presso un vivaio specializzato in Toscana

    In risposta a Billardiera
    MorrisNoorPosts: 30
    • 7Topic
    • 30Risposte
    • 37Post totali
    17 Gennaio 2005 alle 20:27 - Views: 673 #7111

    Allora attendiamo Emisferosud per qualche dritta su questo rampicante che di tanto in tanto si ripropone alla mia attenzione. Dalle notizie che sono riuscito a mettere insieme girovagando in rete, dovrebbe avere più o meno le medesime esigenze della Sollya heterophylla, che le assomiglia parecchio nella struttura dei rami e del fogliame (sono esntrambe Pittosporaceae). Solo che la Billardiera avrebbe bisogno (uso il condizionale perché non tutti i pareri sono concordi) di un clima più umido e terreni subacidi ricchi di materia organica, essendo originaria della Tasmania e Nuova Zelanda piuttosto che del South Wales come la Sollya. La quale cresce felicissima nel mio giardino senza alcuna cura particolare, ed in un anno è raddoppiata (la uso come ricadente).
    Per cui adesso vorrei testare la Billardiera, già l’immagino arrampicata in compagnia del Parthenocissus henryana…
    Lucia, la posso trovare in Cornovaglia dove?