Forum replies created

    hans.thomas
    Partecipante
    Posts: 313
    • 45Topic
    • 313Risposte
    • 358Post totali
    3 Maggio 2021 alle 22:43 - Views: 56 #51140

    Splendido esemplare! Complimenti!

    L’unico che avevo è seccato inspiegabilmente al suo primo anno di età, due anni fa. Sono tentato a sperimentarlo in giardino…

    hans.thomas
    Partecipante
    Posts: 313
    • 45Topic
    • 313Risposte
    • 358Post totali
    3 Maggio 2021 alle 22:40 - Views: 47 #51139

    Strongylodon definitivamente ed ufficialmente defunto. Non penso farò altri tentativi, o almeno a breve; a suo posto è andata una talea di Thumbergia Mysorensis che ha superato l’inverno (ancora non ha messo foglie, ma nel trapianto ho visto che ha messo radici).

    Aprile è stato drammatico per le mie tropicali, la Mucuna pure è seccata quasi tutta. Ha ripreso a vegetare la settimana scorsa a un metro e mezzo dalla terra, ma non sembra molto vigorosa al momento. Stranamente non è defunta l’Heliconia Rostrata, ma ancora non si è mossa; la Schiedeana addirittura quest’anno non sta fiorendo (solo una su tutte).

    hans.thomas
    Partecipante
    Posts: 313
    • 45Topic
    • 313Risposte
    • 358Post totali
    6 Aprile 2021 alle 20:25 - Views: 131 #51082

    Aggiornamento dello strongylodon con l’ansia; sinceramente se seccasse una volta arrivati in aprile ed in un solo mese mi scoccerebbe moltissimo.

    I tralci prodotti lo scorso anno sono seccati tutti, non è rimasto più nulla. Le parti più vecchie hanno iniziato il deperimento ed in modo molto repentino: in meno di una settimana sono raggrinziti circa 30 cm di fusto vecchio di due anni. Tra circa 60 cm arriverà al fusto più vecchio che ha quasi quattro anni ed ha lo spessore di poco più di un centimetro. La colpa di così poco tronco è in parte mia dovuta ai continui tagli per produrre talee mentre era ancora in vaso. Si vede qualche gemma ma ho il terrore di verificare se siano verdi o no.

    La Mucuna invece ha iniziato a gemmare dal basso un paio di giorni fa. Si è drasticamente ridotta, ma meno dello scorso anno; nella primavera del 2020 erano rimasti in vita circa 90 cm di tronco (due anni di età), quest’anno parte dei tralci sul pergolato sono ancora verdi e ma non stanno mettendo gemme.

    Continuo a sperare.

    hans.thomas
    Partecipante
    Posts: 313
    • 45Topic
    • 313Risposte
    • 358Post totali
    28 Marzo 2021 alle 23:21 - Views: 176 #51078

    Noto con dispiacere che mancano praticamente gli ultimi due anni di post. Peccato.

    Il Saribus ha superato l’ennesimo inverno di fila, posso smettere di avere timore di non ritrovarlo in vita all’anno nuovo! Quest’anno però l’ho coperto ed ho ottenuto che le foglie non siano state bruciate dal vento e che abbia iniziato ad aprire la nuova foglia un mese prima del previsto.

    Mi scoccia ricominciare da zero per confermare la mia teoria, ma credo che la messa a dimora di una pianta adulta in una buona posizione abbia sicuramente successo (almeno nel mio giardino!).

    La mia, troppo giovane, magari resterà una forma nana…

    In risposta a Aiphanes Minima
    hans.thomas
    Partecipante
    Posts: 313
    • 45Topic
    • 313Risposte
    • 358Post totali
    28 Marzo 2021 alle 23:12 - Views: 123 #51077

    Messa dimora dell’Aiphanes

    Ha superato egregiamente l’inverno in posizione non troppo riparata; ha riportato solo un ingiallimento generale non preoccupante e alcune bruciature leggere. Si è comunque mossa durante tutto l’inverno, molto molto lentamente, ma ha iniziato ad accelerare ai primi di marzo.

    Specie decisamente da esterno nelle mie zone!

    hans.thomas
    Partecipante
    Posts: 313
    • 45Topic
    • 313Risposte
    • 358Post totali
    28 Marzo 2021 alle 23:06 - Views: 178 #51076

    Lo spero Pietro!

    Oggi ho tolto la protezione a tutte le piante ma con lo Strongylodon ho avuto una brutta sorpresa. I tralci dello scorso anno sono quasi completamente andati, anche quelli coperti sono secchi e le parti non secche sono comunque brune.

    Il tronco vecchio è ancora turgido, sotto la corteccia è verde e si intravedono alcune piccole gemme (bruciate dal freddo):

    Purtroppo però anch’esso è raggrinzito fino ad un’altezza di 1,80 mt circa. Sopravviverà probabilmente, ma se non sarà in grado di rinforzarsi quest’estate non credo riesca a superare il prossimo inverno. Incrocio le dita ed eventualmente posterò il nuovo germoglio ed i suoi progressi.

    La colpa sarà quasi sicuramente dei dieci giorni di freddo intenso della settimana scorsa; anche la Mucuna ha perso il tralcio più esposto e le foglie che aveva messo sono bruciate.

    Questi abbassamenti improvvisi di temperatura non fanno bene alle piante illuse di aver superato il peggio. Ho perso una talea dell’anno scorso di Thumbergia Mysorensis che ai primi di marzo stava già iniziando a mettere foglie!

     

    hans.thomas
    Partecipante
    Posts: 313
    • 45Topic
    • 313Risposte
    • 358Post totali
    25 Marzo 2021 alle 19:11 - Views: 209 #51053

    Oggi sono riuscito a fare le foto; questa la situazione allo stato attuale con la copertura:

    questa invece è ciò che è marcito in brevissimo tempo, non scoperto:

    questo invece lo stato di salute dello Strongylodon sotto il tessuto:

    il tratto in foto è a circa 70 cm da terra, ma la salute del tronco è la stessa fino a fine copertura.

    Inverno scampato?

    hans.thomas
    Partecipante
    Posts: 313
    • 45Topic
    • 313Risposte
    • 358Post totali
    25 Marzo 2021 alle 14:36 - Views: 213 #51054

    Mi sono appena accorto che il post fatto sabato è sotto moderazione… qualcuno ne sa qualcosa?

    hans.thomas
    Partecipante
    Posts: 313
    • 45Topic
    • 313Risposte
    • 358Post totali
    15 Marzo 2021 alle 16:00 - Views: 256 #51047

    Ciao Pietro, grazie per la risposta.

    ieri purtroppo avevo il telefono scarico e non sono riuscito a fare le foto, ma le posterò appena mi sarà possibile.

    Il marciume si è manifestato solo su un ramo nuovo, ma un pezzo vecchio e scoperto su cui si è formata la corteccia sembra ancora in buona forma. Dubito che germoglierà ma, quantomeno, non è  marcito. Quello che si è sviluppato nella mia pianta è stato su l’ultimo getto della scorsa stagione; avevo messo in conto di perdere la parte scoperta ma la mia preoccupazione è stato il dilagare velocissimo del marciume, come fosse una malattia. Appena l’ho arrestato bruciando il taglio, ha iniziato ad imbrunire come i normali tralci che seccano. Se è stato il freddo, è evidente che resiste fino al limite ma quando cede lo fa in modo definitivo.

    Posso dire che si è ingrossato molto da quando è in piena terra e il tronco già formato (1 cm) inizia ad assomigliare ad uno Stephanotis; mi viene da riflettere che potrebbe resistere una volta protetto dalla corteccia. Ho letto alcuni report che indicavano la fioritura all’aperto in California, ma con la precauzione della posizione molto riparata e della copertura per i primi anni. Deciderò in base al suo sviluppo quest’estate, sempre se ci sarà.

     

    “non riesco a farle prendere la strada giusta, ogni volta che tendo di indirizzare i rami in una certa direzione ritorna indietro, si avvita su se stessa e la crescita si blocca.”

    Ho notato la stessa cosa. Quando era in vaso e non mi preoccupavo di direzionarla, dovevo tagliare continuamente i getti perché si attaccavano ovunque ma, appena in piena terra ed indirizzata, si avvitava su se stessa e bloccava la crescita per un paio di settimane almeno. Quando hai solo tre mesi per farla sviluppare, perdere due settimane nel blocco vegetativo è uno spreco.

    Avevo notato la stessa cosa due anni fa nella Mucuna e, poiché la scorsa estate ero concentrato sullo Strongylodon, non preoccupandomene ha fatto uno sviluppo inaspettato arrivando a coprire quasi tutta la pergola. Ho deciso pertanto che quest’anno lascerò che siano loro a scegliere la strada da percorrere.

    In effetti, sono liane e non semplici rampicanti, quindi sono portato a credere che preferiscano sviluppare lunghi tralci e che essere disturbati nella crescita sia solo un trauma. Ti farò sapere come procederà.

     

    p.s. La Mucuna, anche qualora non fosse Bennettii, resiste benissimo ed ha già messo le nuove foglie. L’anno scorso ho notato che produce qualche foglia a marzo e si ferma di nuovo fino a maggio, quando poi comincia a rigettare con vigore.

     

    hans.thomas
    Partecipante
    Posts: 313
    • 45Topic
    • 313Risposte
    • 358Post totali
    14 Marzo 2021 alle 21:20 - Views: 276 #51043

    Salve a tutti,

    l’inverno è finito ed è giunto il momento di riordinare il giardino. Lo scorso anno ho messo a dimora la pianta madre di Strongylodon con la filosofia “o la va o la spacca”; si è ambientata malissimo, cresciuta molto poco e soprattutto ha risentito dell’umidità decisamente più bassa rispetto al suo luogo d’origine. Tutti problemi che nel tempo trascorso in vaso non aveva avuto.

    Comunque, per evitare l’errore dello scorso anno, a novembre decido di coprirla completamente, ad esclusione di una piccola parte. La avvolgo dalla radice nel tessuto non tessuto e me la dimentico per vari problemi familiari.

    Alla fine di gennaio scopro che ha ancora alcune foglie e che sembra resistere bene, finché d’improvviso parte un marciume in uno dei nodi ancora scoperti. Nell’arco di una settimana ha perso le foglie ed il marciume si è allargato su tutto il fusto scoperto. Panico.

    Taglio via la parte marcia e sterilizzo con un fiammifero il taglio. A fine febbraio scopro che il problema si è arrestato, ma io moncherino comincia a seccare normalmente.

    Oggi controllo la parte coperta e mi accorgo che è tutta verde e turgida, il seccume si è fermato appena giunto al tessuto e la pianta sembra essere non troppo strapazzata; azzarderei sorprendentemente in salute.

     

    Suppongo che ormai il peggio sia passato e le speranze che sia sopravvissuta all’inverno iniziano a salire.

    Le mie domande sono, per chi volesse darmi un suggerimento, quindi:

    a cosa può essere dovuto il marciume? Al freddo? Insetti? Il fusto, dello spessore di circa sei mm, appariva raggrinzito ed acquoso.

     

    pensavo di scoprirlo per i primi di aprile. Considerando che le tropicali non iniziano a vegetare prima di maggio, stessa cosa per la mucuna a fianco, mi conviene aspettare i primi di maggio o posso rischiare già ad aprile?

     

    hans.thomas
    Partecipante
    Posts: 313
    • 45Topic
    • 313Risposte
    • 358Post totali
    21 Maggio 2020 alle 21:50 - Views: 319 #25669

    Splendido! Spero di riuscire a vedere pure io questo fiore prima o poi! Per adesso ho messo a dimora la pianta madre, dopo essermi assicurato che tutte le margotte fatte abbiamo attecchito.

    Qui invece ci sono le nuove foglie della Mucuna

    Sono più grandi di quello che mi aspettassi, è quasi 20 cm; procede molto bene, anche se il dubbio che si tratti di Bennett io penso mi rimarrà fino a fioritura.
    Qualcuno ha esperienza con le Mucune? Devo concimare o la posso lasciare al suo destino? Ho notato una leggerissima clorosi sulle foglie vecchie (nate a marzo, in inverno è defogliata completamente)

    Salvatore

    Giardino in Ragusa, Playa Grande, Marina di Modica

    Scritto Da – hans.thomas on 21 Maggio 2020 21:58:18

    Scritto Da – hans.thomas on 21 Maggio 2020 22:04:49

    hans.thomas
    Partecipante
    Posts: 313
    • 45Topic
    • 313Risposte
    • 358Post totali
    11 Aprile 2020 alle 18:30 - Views: 318 #25667

    Aggiornamento: lo Strongylodon è seccato completamente, suppongo perché si trattava di una margotta non ancora ben radicata quindi non sufficientemente forte per superare l’inverno. Ho messo a fare un altro paio di margotte e quest’anno ritenterò, anche se sono indeciso se mettere in piena terra la madre che è più forte e tenere le margotte al riparo. Deciderò il mese prossimo…

    La mucuna bennettii si è completamente defogliata ma già con le prime calde giornate di marzo aveva iniziato germogliare; ovviamente tutto bruciato nelle due settimane di freddo. Sembra comunque avere speranze per la sopravvivenza all’inverno… sto iniziando a dubitare che si tratti di una bennettii ma non avrò la certezza fino alla fioritura; mi sembra troppo resistente sebbene la posizione in cui si stata messa è molto molto favorevole

    Salvatore

    Giardino in Ragusa, Playa Grande, Marina di Modica

    In risposta a Delonix regia
    hans.thomas
    Partecipante
    Posts: 313
    • 45Topic
    • 313Risposte
    • 358Post totali
    7 Febbraio 2020 alle 14:05 - Views: 104 #10642

    Buongiorno a tutti, sono stato assente per una lunga e pesante sequela di problemi familiari che, fortunatamente si stanno assestando. Spero di aggiornarvi presto su alcune interessanti novità sugli esperimenti che ho fatto in giardino.

    Prendo un post a caso per informare che la Delonix Regia di Donnalucata, oggetto di invidie ed infinite discussioni, non esiste più. È stata sostituita (estirpata? Fatta a pezzi?) da un bellissimo massetto per la posa in opera di una veranda.
    Più in la posterò le foto, oggi non ho avuto la possibilità di farle.

    Salvatore

    Giardino in Ragusa, Playa Grande, Marina di Modica

    In risposta a Delonix regia
    hans.thomas
    Partecipante
    Posts: 313
    • 45Topic
    • 313Risposte
    • 358Post totali
    7 Febbraio 2020 alle 14:04 - Views: 104 #10641

    Buongiorno a tutti, sono stato assente per una lunga e pesante sequela di problemi familiari che, fortunatamente si stanno assestando. Spero di aggiornarvi presto su alcune interessanti novità sugli esperimenti che ho fatto in giardino.

    Prendo un post a caso per informare che la Delonix Regia di Donnalucata, oggetto di invidie ed infinite discussioni, non esiste più. È stata sostituita (estirpata? Fatta a pezzi?) da un bellissimo massetto per la posa in opera di una veranda.
    Più in la posterò le foto, oggi non ho avuto la possibilità di farle.

    Salvatore

    Giardino in Ragusa, Playa Grande, Marina di Modica

    hans.thomas
    Partecipante
    Posts: 313
    • 45Topic
    • 313Risposte
    • 358Post totali
    23 Luglio 2019 alle 9:00 - Views: 135 #27883

    Ciao Southern!
    La Wodyetia non sarebbe tra le palme di mio interesse, anche perché ho delle Normanbya… però può andar bene comunque.

    Per separarle dovresti cercare di toccare il meno possibile le radici e cercare di farlo adesso almeno hanno il tempo di riprendersi prima dell’inverno… è un lavoro che sarebbe stato meglio facessi entro l’anno di età.

    Riguardo la Wallichia, in pieno sole proprio no, è una pianta da mezz’ombra (io la tengo sotto un ficus); resiste al vento ma non è il massimo, si stropiccia abbastanza.
    Non è comunque una pianta a crescita velocissima, mette tre foglie l’anno quindi può stare in vaso un altro bel po’.

    Salvatore

    Giardino in Ragusa, Playa Grande, Marina di Modica