• Open
  • 20 Maggio 2013 alle 21:21 #4069

    Come dal titolo papà oggi ha portato due mango! una qualità più piccola rispetto a quella dell’anno scorso, ma eccezionalmente buona! mi servivano informazioni riguardo a: dovrei fare un trattamento preventivo ai funghi al seme, ho letto riguardo a del verderame o ramato, io ho del bentoram (bentonite attiva ed idrossido di rame) posso usare questo per immergerci il seme o devo usare il verderame/compost tea? E con quanta acqua dovrei diluire il bentoram/verderame/compost tea? ho letto che dovrò tenerlo ammollo un giorno. Aspetto risposta e sempre grazie. :)

    angeloPosts: 2497
    • 485Topic
    • 2497Risposte
    • 2982Post totali
    20 Maggio 2013 alle 23:10 - Views: 282 #33112

    Basta seminare il seme sgusciato in terra per la parte piatta
    E poi controlla altri vecchi post sui mango
    Angelo

    http://picasaweb.google.it/AANGELO.MILAN

    Antonio 46Posts: 330
    • 29Topic
    • 330Risposte
    • 359Post totali
    21 Maggio 2013 alle 1:04 - Views: 484 #33113

    Ciao Franciccio,

    in realtà si parla spesso di semi trattati con soluzioni rameiche per la prevenzione del marciume…ma, per esperienza acquisita in lunghi anni di sperimentazione sul campo, ti posso dire che se il seme è fresco e non ha subito stoccaggi in celle frigorifere per troppo tempo, potrebbe essere germinabile anche senza il trattamento di cui sopra.

    Molto spesso, nel seme di Mango già sgusciato e nettato della sua pellicina di colore marron, si nota una zona centrale leggermente più scura rispetto al color crema dello stesso seme fresco e vitale; questa zona ormai compromessa dai fattori sopra descritti, andrebbe per l’appunto trattata con sostanze rameiche per fermare il processo di marcescenza che potrebbe compromettere anche la zona embrionale estrema del medesimo seme ancora parzialmente vitale e produttiva.

    E’ proprio dal grosso seme, o meglio dai due grossi cotiledoni che il germoglio in formazione trae le sostanze nutritive per sopravvivere e crescere prima della formazione dell’apparato radicale subentrante; ed è per questo che se il seme risulta compromesso parzialmente ma viene trattato preventivamente, riesce a sviluppare una delicata e giovane piantina, che, se riesce a produrre rapidamente un apparato radicale di fortuna, potrà ancora avere qualche probabilità in più di sopravvivenza.

    In sostanza, il seme di Mango sgusciato e ripulito da quella pellicina che lo ricopre parzialmente, deve assolutamente essere di un bel color crema nella sua completa totalità, pena la sua stessa fine!
    L’ideale, caro Franciccio, sarebbe di poter avere a disposizione frutti freschi e piuttosto acerbi, anziché troppo maturi e ormai compromessi…

    leggi un mio vecchio post a loro dedicato:
    http://www.compagniadelgiardinaggio.it/phpBB3/viewtopic.php?f=7&t=8912

    Antonio Sabbetti
    Torino zona USDA 7B

    keiichi96Posts: 174
    • 35Topic
    • 174Risposte
    • 209Post totali
    21 Maggio 2013 alle 14:54 - Views: 399 #33114

    Grazie, il primo mango che ho deciso di interrare è quella povera piantina che non so se riesca ad andare avanti. i frutti che ha portato papà sono piuttosto duri e non troppo maturi perciò penso siano ok. vorrei fare il trattamento preventivo per non rischiare di cadere di nuovo in funghi XD ho letto che c’è bisogno del verderame o ramato oppure del compost tea che non so dove trovare. Tu dici che se il seme è color crema posso interrarlo così direttamente, però penso che per avere più possibilità lo lascerò un giorno ammollo. Oggi se riesco vado a comprare questo solfato di rame per dare maggiore protezione al seme, non ho capito bene come seminterrarlo però, alcuni dicono in orizzontale con la parte concava verso l’alto, scusa l’ignoranza ma qual è la parte concava? Devo togliere la pellicina marrone che lo riveste. ok spero sia un seme sano. comunque il trattamento con funghicida si fa a fine inverno-inizio primavera ma devo spruzzare la soluzione sulle foglie fusto e terreno? se lo spruzzo sulle foglie giovani non creo problemi vero?

    keiichi96Posts: 174
    • 35Topic
    • 174Risposte
    • 209Post totali
    21 Maggio 2013 alle 15:41 - Views: 399 #33115

    Sapete dirmi quale qualità di mango ho davanti?

    Antonio 46Posts: 330
    • 29Topic
    • 330Risposte
    • 359Post totali
    21 Maggio 2013 alle 20:47 - Views: 484 #33116

    Ciao Franciccio,
    come prodotto rameico cerca la Poltiglia Bordolese che va benissimo e si trova quasi dappertutto.

    Per quel che riguarda la posizione del seme da sistemare nel terriccio, ci sono varie scuole di pensiero ma va da se che in qualunque posizione tu lo metta, la radice segue la forza di gravità e quindi va anche bene il metodo suggerito da Angelo, e cioè di adagiarlo per piatto sul terriccio umido.

    Il mio sistema è di metterlo in ammollo in un bicchiere con poca acqua in grado di lambire l’estremità del seme posto in verticale con la parte embrionale (non sempre facile da individuare) in basso e immerso nell’acqua.
    Se si sbaglia la posizione e se il seme è fresco e fortemente vitale, sarà lui stesso ad indicarti dopo qualche giorno la posizione a lui più gradita e congeniale…devi fare un po’ di esperienza!

    Una volta sviluppata la radice dentro l’acqua e prodotta la piantina verso l’alto non ti rimane che piantarlo in terra ricca di materiale drenante, inizialmente in un vasetto piccolo e proporzionato, successivamente in vasi gradatamente sempre più grandi…
    non commettere mai l’errore di metterlo in un vaso sproporzionato…marcirebbe subito!

    Bagnalo poco aspettando che il terriccio si asciughi quasi completamente fra una innaffiata e l’altra e…buona fortuna!

    P. S.
    Non conosco la varietà di questi due frutti di Mango ma ti posso assicurare che hanno preso molto sole e sono maturi al punto giusto!

    Antonio Sabbetti
    Torino zona USDA 7B

    keiichi96Posts: 174
    • 35Topic
    • 174Risposte
    • 209Post totali
    21 Maggio 2013 alle 23:29 - Views: 399 #33117

    Grazie antonio, offri sempre delle risposte complete e soddisfacenti, il secondo mango è andato, dentro al mio stomaco ehehe, buonissimo. un seme l’ho immerso in una soluzione di acqua e prodotto rameico consigliatomi dal tipo al negozio, gli ho spiegato che dovevo immergerlo in acqua e rame per un giorno e poi piantarlo. Spero mi abbia dato il prodotto giusto. Alla poltiglia bordolese non ho pensato, mannaggia. Però spero non abbia sbagliato. il seme è sanissimo, sotto la pellicina marrone vi era un colore più scuro sul marrone-rossiccio appena l’ho messo ammollo è andato subito giù quindi segno che sia buono. Il tipo al negozio fu affascinato dal sentirmi dire “pianta di mango”. Lui: “Davvero? Dal seme del frutto e poi hai seminato quello?” Sì! ovviamente Adesso sono ottimista per le prossime piante perchè adesso so quando spruzzare il funghicida, cioè a fine inverno così da mettere a sicuro la pianta. Non ricordo, dovrei spruzzarlo dappertutto sulla pianta e sul terreno? Non rischio di bruciare le giovani foglie vero? La prima piantina sembra essere in solitudine nell’auiola di papà, le macchie nere sembrano essersi placate, quindi spero pericolo passato. si aspetta la crescita delle gemme che sono di un verde un po’ sviadito forse per il tempo di oggi.
    Comunque visto che in Sicilia non vendono proprio tutti i frutti che cerco, come potrei fare per avere semi buoni a costi sostenibili? Io cercavo dei frutti quali: longan, litchi, frutto dragone, graviola ed altri frutti che non conosco ma che ho visto. Visto che sto tenendo un seme ammollo posso piantarlo direttamente domani? l’altro seme per quanto devo tenerlo in acqua normale? Ciao e grazie ancora!

    Antonio 46Posts: 330
    • 29Topic
    • 330Risposte
    • 359Post totali
    22 Maggio 2013 alle 16:50 - Views: 560 #33118

    Ciao Franciccio,

    il prodotto rameico consigliato dal negoziante e che hai usato per trattare i tuoi semi di Mango andranno sicuramente bene…stai tranquillo!

    Il colore rossiccio nelle zone centrali dei due lati mi fanno ben pensare…ma ricordati che il seme in questione affonderebbe anche se fosse marcio e non più vitale!

    i trattamenti con prodotti rameici sono abbastanza sicuri anche se dati sul terriccio che ospita la pianta.

    Per quel che concerne i frutti tropicali utili per ricavarne i semi, stò cercando l’indirizzo di un ragazzo siciliano, che, per sentito dire, si è presentato alla manifestazione “Orticola” nei giorni scorsi per vendere diversi frutti tropicali di sua produzione…ti farò sapere!

    Se ho capito bene, caro Franciccio, vuoi tentare due coltivazioni differenti con i due semi di Mango…

    allora uno seminalo per piatto sul terriccio umido (alla maniera di Angelo) e l’altro lascialo in acqua fino a quando, dopo aver prodotto la radice, non abbia anche sviluppato la piantina con qualche bella foglia.

    Antonio Sabbetti
    Torino zona USDA 7B

    keiichi96Posts: 174
    • 35Topic
    • 174Risposte
    • 209Post totali
    22 Maggio 2013 alle 20:41 - Views: 399 #33119

    Ehi, antonio, sicuramente mi fa piacere che mi terrai informato. Comunque un seme l’ho lasciato un giorno ammollo con acqua e rame e l’altro l’ho solo intinto nella stessa soluzione. Uno l’ho piantato per piatto e l’altro in obliguo. Il secondo presentava delle macchioline grigie in varie zone, se cresce bene senò ritenterò! Alla prima pianta sono quasi seccati i germogli ascellari e non so più che fare. forse la causa è stata il rinvaso. :C Può riprendersi? le macchie nere non si espandono più, però mi dispiace vedere la mia pianta in quello stato, le papaye crescono bene ed hanno messo giàà le foglie triangolari tipiche della specie. Comunque grazie ancora.

    Antonio 46Posts: 330
    • 29Topic
    • 330Risposte
    • 359Post totali
    22 Maggio 2013 alle 21:23 - Views: 560 #33120

    Ciao Franciccio,

    sono contento che tu sia partito finalmente con un pò di ottimismo!

    Per la piantina in sofferenza, temo che abbia patito il rinvaso, poiché il Mango, così come molte Anacardiacee, è dotato di radici molto fini che spesso non riescono a compattare il pane di terra contenuto nel vaso e si strappano molto facilmente e irrimediabilmente, nonostante le attenzioni, al primo trapianto o rinvaso.

    A parte il fatto che per rinvasare un Mango bisogna avere una buona giustificazione, rimane il problema della scelta del nuovo vaso ospitante che deve essere appena poco più grande di quello da sostituire; e ancora, in considerazione dell’esagerata delicatezza delle radici, come già detto sopra, occorrerebbe piuttosto sacrificare il vecchio vaso tagliandolo (se è di plastica) o rompendolo (se è di coccio) al fine di mantenere il pane di terra integro con tutte le sue radici all’interno.

    Per la ripresa del medesimo Mango in sofferenza, lo devi tenere bagnato il meno possibile fino a quando non manifesterà, con anche la complicità della bella stagione, l’auspicata ripresa vegetativa con la produzione di nuove foglie: quello sarà il segnale per riprendere a bagnare con una certa (ma sempre moderata) regolarità.

    Antonio Sabbetti
    Torino zona USDA 7B

    keiichi96Posts: 174
    • 35Topic
    • 174Risposte
    • 209Post totali
    22 Maggio 2013 alle 21:59 - Views: 399 #33121

    Potrà salvarsi? :C Il pane di terra era ancora bene attaccato alle radici. ho cambiato vaso per controllare se c’era marciume e non c’era nulla e l’ho rimessa in un vaso più piccolo perchè quello di prima era troppo largo. Qual è il periodo migliore per travasare il mango? Così già mi preparo per le piate nuove che spero arriveranno, e lo stesso chiedo per le papaye. Grazie

    Antonio 46Posts: 330
    • 29Topic
    • 330Risposte
    • 359Post totali
    22 Maggio 2013 alle 23:14 - Views: 560 #33122

    quote:


    Potrà salvarsi?


    Franciccio…avevo appena scritto del tuo ritrovato ottimismo…

    Se la tua piantina di Mango si potrà salvare o meno è molto difficile da dire…cerchiamo di non pensarci!

    Nell’epoca di maggior ripresa vegetativa (che dovrebbe coincidere con l’estate), è secondo me il periodo migliore per effettuatre il rinvaso delle nostre essenze tropicali, ma, vorrei sottolineare, sempre che siano chiaramente e inequivocabilmente in ripresa vegetativa!

    Antonio Sabbetti
    Torino zona USDA 7B

    keiichi96Posts: 174
    • 35Topic
    • 174Risposte
    • 209Post totali
    23 Maggio 2013 alle 14:36 - Views: 399 #33123

    Quindi posso fare a meno di dare acqua alla pianta? E per i semi quando e quanta acqua devo dare?

    Antonio 46Posts: 330
    • 29Topic
    • 330Risposte
    • 359Post totali
    23 Maggio 2013 alle 18:57 - Views: 560 #33124

    Carissimo Franciccio,

    impara a soppesare il vasetto che contiene il tuo povero Mango e quando lo sentirai particolarmente leggero vorrà dire che avrà bisogno di nuova acqua (sempre poca però!).

    Per il seme messo a mollo nel bicchiere, bisognerà semplicemente aggiungere dell’acqua man mano che asciuga, mentre per il seme posto in terrà e quando bagnarlo, dipenderà da vari fattori come il caldo, il vento (che fa asciugare il terriccio),ecc.ecc…

    ma tu utilizza quello strumento infallibile che la Natura ci ha generosamente regalato e che non costa assolutamente nulla: “il ditometro!”

    Antonio Sabbetti
    Torino zona USDA 7B

    keiichi96Posts: 174
    • 35Topic
    • 174Risposte
    • 209Post totali
    23 Maggio 2013 alle 21:07 - Views: 399 #33125

    Ahahahah
    Il ditometro, infatti uso spessissimo quello! XD quindi il vento fa asciugare il terriccio,nuova info acquisita Soppesare nel senso che devo alzare il vaso quando è stato appena bagnato e quando è molto asciutto? Quindi poi riuscirei a confrontare in base al peso se è più o meno asciutto/bagnato. Grazie, sempre simpatico

    keiichi96Posts: 174
    • 35Topic
    • 174Risposte
    • 209Post totali
    23 Maggio 2013 alle 21:08 - Views: 399 #33126

    Per poca acqua intendi un bicchierino di caffè? mi servirebbe un unità di misura più precisa