• Open
  • 16 Febbraio 2013 alle 0:01 #4040

    Ho sentito parlare di questa varietà di litchi,si dice che sia resistente al freddo,qualche info?

    Scritto Da – Aecreazioni il 16 Febbraio 2013alle ore 00:06:02

    PancrazioPosts: 83
    • 2Topic
    • 83Risposte
    • 85Post totali
    16 Febbraio 2013 alle 19:28 - Views: 362 #32877

    A quale varietà ti riferisci?
    Chinensis è il nome della specie.

    Comunque, magari ricordo male, ma non mi pare di ricordare grandi differenziazioni dei litchi in quanto resistenza al freddo. Invece, mi pare che siano abbastanza differenziati nel senso di una ottimizzazione della produzione: intendo dire che ci sono cultivar che fanno bene in località relativamente calde (come temperature medie annuali) e altre che fanno bene in località più fresche. Resta sempre vero per tutte le cultivar che i litchi vogliono una stagionalità marcata, ma per noi italiani questo non è un problema.

    aecreazioniPosts: 2118
    • 132Topic
    • 2118Risposte
    • 2250Post totali
    16 Febbraio 2013 alle 20:33 - Views: 304 #32878

    Avevo scritto il nome del cultivar sul titolo della discussione,ma stranamente è scomparso.Cmq mi riferivo al cultivar: Kwai Mai Pink

    Antonio 46Posts: 330
    • 29Topic
    • 330Risposte
    • 359Post totali
    17 Febbraio 2013 alle 0:53 - Views: 332 #32879

    Cari amici,
    questa discussione mi fa inevitabilmente tornare alla mente i due Litchi Chinensis di Paolo coltivati in piena terra: il primo flash ritrae la tropicale essenza, quella più grande, all’interno di una miniserretta, (ottenuta dagli avanzi inutilizzati della serra del caro amico e che ricordava il sarcofago di cristallo nel quale era stata deposta l’indimenticabile Biancaneve), dove, in quel triste e tragico giorno di Febbraio, la giovane pianta giaceva prostrata ed immobile nella trepidante attesa dell’affettuoso padrone che l’avrebbe scarcerata in vista della bella stagione che però, così come lui, si attardava stranamente ad arrivare.

    Nel secondo flash mi appare l’immagine delle due medesime essenze riviste poi dopo qualche mese e che, in una giornata particolarmente bella, appaiono miracolosamente in buona salute: Domenico, colui che si occupa del giardino di Paolo e che è dovuto subentrare in questa insolita, (almeno per lui), curiosa coltivazione composta da essenze sconosciute sbucanti fra i suoi comunissimi ortaggi, si è preso a cuore le piante e il giardino di Paolo, guadagnandosi tutta la stima e la mia simpatia.

    La riflessione che inevitabilmente ne è venuta fuori, riallacciandomi al motivo principale di questa discussione, è che comunque quest’essenza, o almeno queste due già adulte e a quella latitudine, appaiono discretamente rustiche e sufficientemente resistenti all’inverno ligure.

    Antonio Sabbetti
    Torino zona USDA 7B

    PancrazioPosts: 83
    • 2Topic
    • 83Risposte
    • 85Post totali
    17 Febbraio 2013 alle 1:37 - Views: 362 #32880

    Tutto quello che so della kwai mai pink l’ho già messo su wikipedia:

    Kway Mai Pink: È conosciuta anche come Bosworth 3. I frutti sono molto saporiti, anche se sono relativamente piccoli. La buccia è rosa. La produzione del frutto è regolare.

    Non ricordo di averla mai sentita citare come particolarmente resistente al freddo; ciò ovviamente non vuol dire che non lo sia, ma probabilmente se lo è non lo è particolarmente più di altre.

    aecreazioniPosts: 2118
    • 132Topic
    • 2118Risposte
    • 2250Post totali
    17 Febbraio 2013 alle 18:51 - Views: 304 #32881

    Ringrazio entrambi per le info,chiaramente per resistente al freddo intendo cmq non a temperature sottozero,forse lo provo.

    Scritto Da – aecreazioni on 17 Febbraio 2013 18:52:42

    rafa_nadaPosts: 745
    • 82Topic
    • 745Risposte
    • 827Post totali
    17 Febbraio 2013 alle 19:22 - Views: 360 #32882

    A Caronia, in provincia di Messina, questa nota azienda coltiva e commercia diverse varietà di litchi, mango e longan. Tra le cultivar di litchi sperimentate, figura quella che hai citato.
    Potresti chiedere ulteriori informazioni direttamente a loro.
    http://www.agrotropicalsicilia.com/nuova_pagina_1.htm

    PancrazioPosts: 83
    • 2Topic
    • 83Risposte
    • 85Post totali
    18 Febbraio 2013 alle 21:25 - Views: 434 #32883

    Se ti rispondono come hanno risposto a me, può risparmiarsi la fatica.

    rafa_nadaPosts: 745
    • 82Topic
    • 745Risposte
    • 827Post totali
    18 Febbraio 2013 alle 22:20 - Views: 414 #32884

    In che senso? Anche io mi sono messo in contatto con l’azienda

    PancrazioPosts: 83
    • 2Topic
    • 83Risposte
    • 85Post totali
    19 Febbraio 2013 alle 2:02 - Views: 434 #32885

    Nel senso che gli ho scritto due mail e non ho avuto neppure una risposta (ci tengo a precisare che erano informazioni su prezzi di piante, non mail di insulti). ;)
    Insomma, anche cercado di essere comprensivo, ci son rimasto male.
    Non biasimerei neppure il fatto che non si risponda (anche se economicamente credo sia controproducente farlo verso un potenziale cliente), ma almeno se non si vuole rispondere, si inseriscano molte informazioni sul sito!

    rafa_nadaPosts: 745
    • 82Topic
    • 745Risposte
    • 827Post totali
    19 Febbraio 2013 alle 8:18 - Views: 414 #32886

    Hai ragione. A me hanno risposto via e-mail dopo circa due settimane.
    Li ho contattati telefonicamente e chi di competenza è stato gentile ed esaustivo. Ti mando via e-mail un recapito telefonico (che sul sito non è indicato), qualora volessi parlare nuovamente con loro…

    PancrazioPosts: 83
    • 2Topic
    • 83Risposte
    • 85Post totali
    19 Febbraio 2013 alle 11:56 - Views: 434 #32887

    Ti ringrazio. Ci riproverò, in futuro, date le tue buone recensioni.