Forum replies created

    pietropuccio
    Partecipante
    Posts: 3132
    • 375Topic
    • 3132Risposte
    • 3507Post totali
    27 Gennaio 2005 alle 9:46 - Views: 613 #7178

    Ciao Fiorenza,
    scusami, sono stato troppo sintetico, intendevo dire che da seme le plumerie inizialmente hanno questo aspetto, poi col tempo la base ingrossa. Per quel che riguarda quelle che vedi coltivate ai tropici, tieni presente che la maggior parte è da talea, quindi partono subito col piede… giusto.
    Per la collezione bolognese è vero che è privata e che è stata donata quasi tutta, bisogna però vedere quant’era questo ‘tutta’. Credo che almeno dal punto di vista qualitativo sia rimasta la più importante.

    Pietro Puccio
    Palermo, zona (USDA) 9b/10a

    Pietro
    Palermo
    Zona (USDA) 9b
    https://www.monaconatureencyclopedia.com/enciclopedia/piante/

    pietropuccio
    Partecipante
    Posts: 3132
    • 375Topic
    • 3132Risposte
    • 3507Post totali
    26 Gennaio 2005 alle 17:20 - Views: 615 #7173

    Ciao Riverviolet,
    a parte che non è esattamente il momento per fare talee, come già detto da Blasco, personalmente ti sconsiglio di cominciare così. Infatti la prima fioritura ‘normale’ di una talea può avvenire, a seconda della varietà, anche dopo alcuni anni e nel mentre avresti tutto il tempo per dire “chi me lo ha fatto fare” e pentirtene. Il mio consiglio è di acquistare una pianta già ben radicata, con almeno due ramificazioni di cui uno fiorito, questo ti darebbe la certezza che la pianta è fiorifera, specie se la ramificazione è corta (più è lunga, più è meno fiorifera) ed avresti buone probabilità di vederla fiorita anche l’anno seguente dall’altro ramo e così i successivi.
    Attenzione, devi essere certa che la pianta è ben radicata, perchè una talea dopo il taglio può fiorire anche anche senza radici (l’infiorescenza si ‘prepara’ in inverno), ma poi dovrai aspettare lo stesso qualche anno.

    Pietro Puccio
    Palermo, zona (USDA) 9b/10a

    Pietro
    Palermo
    Zona (USDA) 9b
    https://www.monaconatureencyclopedia.com/enciclopedia/piante/

    pietropuccio
    Partecipante
    Posts: 3132
    • 375Topic
    • 3132Risposte
    • 3507Post totali
    26 Gennaio 2005 alle 17:04 - Views: 629 #7172

    quote:


    Salve a tutti, avrei un quesito:le mie nate da seme sono sane, attualmente circa 16cm con foglie di 8/10 cm, ma si stanno ingrandendo nella parte alta del tronco, mentre la parte più bassa rimane sottile,è circa la metà della parte alta, tanto che a volte mi viene la paura che si possano piegare.
    C’è qualcosa che si può o si deve fare?


    Ciao,
    è così che deve essere, se hai paura e/o se vuoi mantenerle dritte, metti un tutore accanto ad ogni pianta e legale a metà altezza.

    Pietro Puccio
    Palermo, zona (USDA) 9b/10a

    Pietro
    Palermo
    Zona (USDA) 9b
    https://www.monaconatureencyclopedia.com/enciclopedia/piante/

    pietropuccio
    Partecipante
    Posts: 3132
    • 375Topic
    • 3132Risposte
    • 3507Post totali
    26 Gennaio 2005 alle 11:12 - Views: 634 #7167

    quote:


    Acci, mi sà che dovrò sorvolare, non ho l’ambiente adatto


    E perchè mai? Le coltivano (in vaso) anche in Canada e la più importante collezione italiana è nel bolognese (in serra riscaldata in inverno, fuori d’estate). A te potrebbe bastare una serretta in film plastico con una stufetta per gli eventi eccezionali. In vaso, specie in inverno quando sono senza foglie, occupano poco spazio, io ne ho solo una decina in piena terra, tutte le altre per mancanza di spazio le tengo in vaso, di cui almeno una settantina in un balcone di 10×1,5m (insieme a tanti altri vasi).

    Pietro Puccio
    Palermo, zona (USDA) 9b/10a

    Pietro
    Palermo
    Zona (USDA) 9b
    https://www.monaconatureencyclopedia.com/enciclopedia/piante/

    In risposta a Passiflore..
    pietropuccio
    Partecipante
    Posts: 3132
    • 375Topic
    • 3132Risposte
    • 3507Post totali
    26 Gennaio 2005 alle 11:04 - Views: 657 #6930

    quote:


    Ma ho letto che la coccinea sopporta benissimo lo 0° e qui, a genova ora ce fà moolto freddo ci sono 3 gradi.
    Grazie per le informazioni, come vedete la Careula alla fine sarà anche comune, ma ra una scelta quasi obbligata.


    Ciao,
    la coccinea è una delle Passiflora più tropicali, ma tra questa e la caerulea ve ne sono decine che potresti coltivare con successo.

    Pietro Puccio
    Palermo, zona (USDA) 9b/10a

    Pietro
    Palermo
    Zona (USDA) 9b
    https://www.monaconatureencyclopedia.com/enciclopedia/piante/

    pietropuccio
    Partecipante
    Posts: 3132
    • 375Topic
    • 3132Risposte
    • 3507Post totali
    26 Gennaio 2005 alle 0:02 - Views: 642 #7165

    Le plumerie possono essere coltivate con successo in vaso – anzi fuori dai tropici o da microclimi particolari è l’unico modo – se si ha a disposizione un locale adatto (possibilmente luminoso) dove farle svernare a temperature preferibilmente non inferiori a + 10°C; possono anche sopportare temperature prossime allo zero per brevissimi periodi, se mantenute con il substrato completamente asciutto (in ogni caso in inverno le innaffiature vanno quasi del tutto sospese). Nella tarda primavera, quando la temperatura esterna lo permette, vanno poste gradatamente in pieno sole.

    Si tratta di un albero di medie dimensioni (in piena terra). Se si ha l’accortezza di non eccedere in concimazioni, in particolare azotate, e di tenere le piante durante il periodo vegetativo in pieno sole, si riesce ad avere piante compatte e comunque si possono contenere anche mediante potature oculate.
    Ciao

    Pietro Puccio
    Palermo, zona (USDA) 9b/10a

    Pietro
    Palermo
    Zona (USDA) 9b
    https://www.monaconatureencyclopedia.com/enciclopedia/piante/

    In risposta a Passiflore..
    pietropuccio
    Partecipante
    Posts: 3132
    • 375Topic
    • 3132Risposte
    • 3507Post totali
    25 Gennaio 2005 alle 22:52 - Views: 672 #6928

    quote:


    Ma ho deciso per la coccinea….


    Ciao,
    la P. coccinea devi ripararla in inverno (quindi in vaso), potresti tentare con la vitifolia che è praticamente identica, ma un pò meno delicata, ma da mettere, se in piena terra, in posizione molto riparata, specie il piede della pianta, dato che temperature di poco sotto lo zero, anche per brevi periodi, distruggono la parte aerea e a volte tutta la pianta.

    Pietro Puccio
    Palermo, zona (USDA) 9b/10a

    Pietro
    Palermo
    Zona (USDA) 9b
    https://www.monaconatureencyclopedia.com/enciclopedia/piante/

    In risposta a gelate
    pietropuccio
    Partecipante
    Posts: 3132
    • 375Topic
    • 3132Risposte
    • 3507Post totali
    24 Gennaio 2005 alle 8:26 - Views: 582 #7126

    Grazie Blasco,
    mi interessano sempre le situazioni a rischio (climatico) per le mie ‘mappature’ ed a proposito, occhio ai prossimi giorni, anche se le ultime previsioni a più breve termine sono meno pessimistiche.

    Pietro Puccio
    Palermo, zona (USDA) 9b/10a

    Pietro
    Palermo
    Zona (USDA) 9b
    https://www.monaconatureencyclopedia.com/enciclopedia/piante/

    In risposta a Che pianta è??
    pietropuccio
    Partecipante
    Posts: 3132
    • 375Topic
    • 3132Risposte
    • 3507Post totali
    23 Gennaio 2005 alle 16:16 - Views: 598 #7159

    Ciao Martina,
    la seconda Etlingera elatior (sin. Nicolaia elatior), la terza sembrerebbe una Eugenia, ma lascio la parola agli appassionati di fruttiferi.

    Pietro Puccio
    Palermo, zona (USDA) 9b/10a

    Pietro
    Palermo
    Zona (USDA) 9b
    https://www.monaconatureencyclopedia.com/enciclopedia/piante/

    pietropuccio
    Partecipante
    Posts: 3132
    • 375Topic
    • 3132Risposte
    • 3507Post totali
    21 Gennaio 2005 alle 15:11 - Views: 623 #7133

    Grazie e complimenti a Francesco per le notizie sull’Artocarpus. Posso solo dare un piccolo contributo con due foto prese esattamente lo scorso gennaio nella Rep. Dominicana.
    Ciao

    Pietro Puccio
    Palermo, zona (USDA) 9b/10a

    Pietro
    Palermo
    Zona (USDA) 9b
    https://www.monaconatureencyclopedia.com/enciclopedia/piante/

    pietropuccio
    Partecipante
    Posts: 3132
    • 375Topic
    • 3132Risposte
    • 3507Post totali
    20 Gennaio 2005 alle 17:11 - Views: 587 #7106

    Prova a piantarla in piena terra, pare resista ad alcuni gradi sotto lo zero perdendo eventualmente la parte aerea, ma ricacciando dalla base. Se le minime sono di qualche grado al più sotto lo zero e sporadiche dovrebbe rimanere indenne, nel qual caso dovrai usare il macete tra qualche anno per tenerla a bada .
    Ciao

    Pietro Puccio
    Palermo, zona (USDA) 9b/10a

    Pietro
    Palermo
    Zona (USDA) 9b
    https://www.monaconatureencyclopedia.com/enciclopedia/piante/

    In risposta a gelate
    pietropuccio
    Partecipante
    Posts: 3132
    • 375Topic
    • 3132Risposte
    • 3507Post totali
    20 Gennaio 2005 alle 17:03 - Views: 604 #7122

    Ciao Blasco,
    nessun consiglio, ma una informazione: hai idea delle temperature minime nel tuo terrazzo in questo periodo?
    Pietro

    Pietro Puccio
    Palermo, zona (USDA) 9b/10a

    Pietro
    Palermo
    Zona (USDA) 9b
    https://www.monaconatureencyclopedia.com/enciclopedia/piante/

    pietropuccio
    Partecipante
    Posts: 3132
    • 375Topic
    • 3132Risposte
    • 3507Post totali
    17 Gennaio 2005 alle 17:35 - Views: 649 #6780

    quote:


    Il mio nome è Elio Gulino, abito a Palermo (come il mio stimato concittadino Pietro Puccio, che colgo l’occasione di salutare e con il quale spero, un giorno di incontrarmi);


    Ne sarei felicissimo, possiamo concordare via e-mail.
    Pietro

    Pietro Puccio
    Palermo, zona (USDA) 9b/10a

    Pietro
    Palermo
    Zona (USDA) 9b
    https://www.monaconatureencyclopedia.com/enciclopedia/piante/

    pietropuccio
    Partecipante
    Posts: 3132
    • 375Topic
    • 3132Risposte
    • 3507Post totali
    11 Gennaio 2005 alle 10:26 - Views: 621 #7085

    Dovrebbe trattarsi della caracasana.
    Ciao

    Pietro Puccio
    Palermo, zona (USDA) 9b/10a

    Pietro
    Palermo
    Zona (USDA) 9b
    https://www.monaconatureencyclopedia.com/enciclopedia/piante/

    In risposta a Passiflore..
    pietropuccio
    Partecipante
    Posts: 3132
    • 375Topic
    • 3132Risposte
    • 3507Post totali
    11 Gennaio 2005 alle 10:25 - Views: 721 #6918

    Ciao Franco,
    la Passiflora alata, salvo rarissime eccezioni (di cui non vi è certezza) è autosterile, occorre quindi il polline di un’altra pianta (ovviamente non ottenuta da talea dallo stesso ceppo). Tieni inoltre presente che per molte P. il successo dell’impollinazione dipende anche dalle condizioni ambientali (in particolare l’umidità).

    Pietro Puccio
    Palermo, zona (USDA) 9b/10a

    Pietro
    Palermo
    Zona (USDA) 9b
    https://www.monaconatureencyclopedia.com/enciclopedia/piante/