• Open
  • hans.thomas
    Partecipante
    1 Settembre 2019 alle 19:39 #2877

    Buonasera a tutti,
    quest’anno esperimento arduo per cui mi serve qualche consiglio… ho praticato due talee in primavera dalle mie piante in vaso di Strongylodon e Mucuna e le ho messe a dimora in esterno sperando che la fortuna mi aiuti.


    (Pianta madre di Strongylodon, 3 anni di età)

    Sono disposte in un corridoio tra le case, posto molto riparato, entrambe piantumate in mezzo a vegetazione folta (lo strongylodon tra le Heliconie e la Mucuna tra le Alocasie). Più che talee ho fatto delle margotte direttamente nel terreno per non allungare eventuali tempi di ripresa… hanno radicato molto facilmente ma si sono dimostrate più lente nella crescita di quello che mi aspettassi, soprattutto lo strongylodon di cui avevo letto che fosse quasi infestante.
    Prevedo altri due mesi di sviluppo, se il caldo regge forse anche tre, ma poi mi si pone il problema dei mesi di gennaio e febbraio. La parte alta del pergolato prende sempre il sole ma il basso assolutamente no, quindi quando le temperature minime toccheranno i 6/8 credo che entrambe le piante saranno a rischio.
    Ho letto di gente nel sud della California che gli ha fatto superare il primo inverno coprendo il patio con la plastica e creando una mini serra, cosa che io purtroppo non posso fare. Suggerimenti per la aiutarne la sopravvivenza? Considerando che gli apparati radicali non sono ottimali (ho comunque messo a fare altre talee così che, in caso di fallimento, ad aprile potrò disporre di piante già ben formate).

    Strongylodon:

    Mucuna:

    Salvatore

    Giardino in Ragusa, Playa Grande, Marina di Modica