• Open
  • 27 Giugno 2011 alle 15:10 #3604

    La Darlingtonia californica è una pianta carnivora che appartiene al genere Sarracenia e vive negli Stati uniti.
    Cresce abbondantemente lungo le pareti umide e rocciose delle montagne californiane, nelle torbiere e lungo i ruscelli di acqua fresca. E’ una pianta molto semplice da coltivare ma ha bisogno di un elemento fondamentale per la riuscita della sua coltivazione : La temperatura dell’acqua.
    Nei luoghi in cui vive questa pianta l’acqua scorre fresca lungo i torrenti e tiene le piane erbose adiacenti con temperature sempre fresche e mai calde.
    In coltivazione può sopportare anche il sole ed una temperatura di 35 C° ma le sue radici devono stare al fresco altrimenti la pianta non si sviluppa bene e muore.

    Vi sono in natura delle forme più resistenti al caldo ma generalmente viene tenuta sempre fresca in estate.

    TERRICCIO:
    La Darlingtonia vuole un terriccio composto da due parti di torba bionda di sfagno, una di perlite o sabbia di quarzo. E’ utile coltivare nello stesso vaso in superfice dello sfagno in modo che coprendo tutta la superficie del vaso ombreggia il terriccio.

    TRAPIANTO:
    La pianta si può rinvasare in Primavera prima del risveglio, il vaso più adatto è un vaso di terracotta inserito in un secondo vaso più grande sempre di terracotta. tra i due vasi si può mettere della torba. In questo modo si preservano le radici dal caldo estivo.
    Un altro metodo è la coltivazione dentro un vaso di ceramica possibilmente bianca in modo da riflettere i raggi del sole.

    ACQUA:
    La pianta va innaffiata generosamente e il suo substrato non deve mai asciugare, bisogna garantire anche acqua tramite un sottovaso sempre colmo di acqua.
    Si deve usare acqua piovana o demineralizzata, l’acqua calcarea delle città non le è congeniale perchè il substrato deve avere un ph acido ( PH 5-6 ).

    ESPOSIZIONE:
    Collocare la pianta al sole, può andar bene una buona esposizione al sole al mattino con ombreggiatura nelle ore più calde. Non tenere la pianta in ombra fitta perchè tende a non svilupparsi.

    Questa pianta deve essere coltivata all’esterno e non in casa perchè nel periodo invernale entra in riposo sopportando anche 15 C° sotto zero. Il gelo non la uccide, basta ripararla leggermente.

    CONCIMAZIONI:
    Non necessarie, la pianta si nutre di insetti, una concimazione extra può danneggiarla.

    FIORITURA: APRILE-GIUGNO

    La Darlingtonia californica è una meravigliosa pianta carnivora di buone dimensioni, può produrre ascidi alti anche 50-60 cm, un metodo per mantenerla in salute è sistemare sopra il terriccio uno o due cubetti di ghiaccio al mattino in modo che sciogliendosi in mattinata tengono fresco il terriccio e le radici, questo espediente può salvare la vita ad una pianta esposta al sole tutto il giorno.

    Photobucket

    Giuseppe Misseri
    Bibiana TORINO