Forum replies created

    In risposta a michelia champaca
    MassamondoPosts: 20
    • 3Topic
    • 20Risposte
    • 23Post totali
    3 Febbraio 2014 alle 8:43 - Views: 482 #23827

    ricevuta mail dalla sig.ra Lucia. Ha la champaca. Grazie Franco e Grazie alla Lucia.

    In risposta a michelia champaca
    MassamondoPosts: 20
    • 3Topic
    • 20Risposte
    • 23Post totali
    1 Febbraio 2014 alle 9:19 - Views: 482 #23826

    Ho trovato il sito del vivaio dove leggo che resterà chiuso fino ad Aprile. Nel catalogo trovo la Michelia Figo ma non la champaca.

    In risposta a michelia champaca
    MassamondoPosts: 20
    • 3Topic
    • 20Risposte
    • 23Post totali
    1 Febbraio 2014 alle 9:10 - Views: 481 #23825

    ringrazio per il consiglio. Appena letto ho scritto un messaggio alla sig.ra Lucia Barabino. Come posso accedere al suo vivaio per conoscere la presenza o possibile reperimento della pianta?
    Grazie ancora

    In risposta a LIBRI
    MassamondoPosts: 20
    • 3Topic
    • 20Risposte
    • 23Post totali
    21 Ottobre 2013 alle 10:41 - Views: 520 #13792

    chiedo scusa se mi intrometto. Recentemente ho spedito una mail ad Angelo. Purtroppo non ho ottenuto risposta. So che anni fa proponeva semi di varie piante. Mi interessano quelle di eleagnus, non olivigno. Sto cercando di farne delle talee, ma al momento, dopo venti giorni, sembra non abbiano attecchito.
    Grazie

    MassamondoPosts: 20
    • 3Topic
    • 20Risposte
    • 23Post totali
    24 Novembre 2010 alle 21:29 - Views: 501 #46149

    siccome vorrei usare un tappeto o cavi riscaldanti termostatai per un uso diverso, la germinazione dei semi, vorrei sapere il costo dei tuoi cavi termostatati e dove li hai acquistati. Grazie

    MassamondoPosts: 20
    • 3Topic
    • 20Risposte
    • 23Post totali
    6 Novembre 2010 alle 21:36 - Views: 521 #18116

    sono d’accordo

    MassamondoPosts: 20
    • 3Topic
    • 20Risposte
    • 23Post totali
    5 Novembre 2010 alle 8:58 - Views: 478 #26736

    Può interessare il video seguente
    http://www.youtube.com/watch?v=isbGKb7Snzk
    Tratta l’innesto di due angurie ma credo sia valido quando si sostituisca una anguria con la zucca e l’altra con il melone. Nel video viene omesso un passaggio intermedio che però viene spiegato in inglese. In pratica le due piantine vengono messe insieme per quattro giorni dopo di che si separano e nel nostro caso viene lasciata la zucca con le radici e in alto il melone. A disposizione per chiarimenti

    MassamondoPosts: 20
    • 3Topic
    • 20Risposte
    • 23Post totali
    3 Novembre 2010 alle 20:27 - Views: 478 #26735

    Quella tecnica è usata molto nel sud d’italia: Se conosci qualche vivaista meridionale puoi farti spiegare da lui oppure con molta pazienza in internet trovi una marea di notizie sull’ argomento. Io non la ho mai eseguita ma probabilmente la eserciterò in marzo: ciò significa che dovrò seminare zucche e meloni in Febbraio

    MassamondoPosts: 20
    • 3Topic
    • 20Risposte
    • 23Post totali
    2 Novembre 2010 alle 17:52 - Views: 478 #26733

    Il mio amico vivaista mi suggerisce intanto di optare per i semi. Quando li avrai ? Nell’occasione avrai avuto modo di assaggiare quei meloni e verificarne il sapore pepato. Per le talee esse saranno interessanti a Febbraio: allora potranno essere innestate (la cima delle talee) su zucche portainnesto per una produzione abbondante e di dimensioni superiori

    MassamondoPosts: 20
    • 3Topic
    • 20Risposte
    • 23Post totali
    1 Novembre 2010 alle 17:49 - Views: 478 #26731

    Annarella grazie. Domani andrò dal mio amico e ti farò sapere se può tenrmi la talea: se lo farà sarò sicuro della sua sopravvivenza.

    MassamondoPosts: 20
    • 3Topic
    • 20Risposte
    • 23Post totali
    1 Novembre 2010 alle 10:42 - Views: 478 #26729

    Sto cercando quei semi per conto di amici di Rovigo. Quella pianta era ben conosciuta dai vecchi ortolani della bassa padana. Ho anche inviato due email all’istituto Zanelli di ReggioEmilia, che pare si interessi alla conservazione di piante in via d’estinzione, ma finora non ho ricevuto alcuna risposta.Un amico vivaista aveva ricevuto i semi da un altro vivaista di Bologna che a sua volta li aveva avuti da un ortolano di Bologna o dintorni. Li aveva piantati ma la grandine ha azzerato la piantagione.La pianta sta scomparendo perchè i suoi fruttti non sono commerciabili: hanno scarsa conservabilità, andrebbero consumati dopo poco dalla raccolta. Quel melone viene chiamato rampichino o ramparino per la proprietà di arrampicarsi su pali di sostegno; è meglio conosciuto come “pevarin” per il sapore pepato. Attenzione: non è il rospo, nè il Zatta, varietà del rospo, tantomeno il Tazio: di questi si trovano in commercio i semi. Sarò ben lieto di riceverei semi dalla Annarella, nel modo e tempi da concordare. Per le talee chiederò al mio amico vivaista se potrà tenerle in serra. C’è comunque il problema del trasporto. Non mi è facile passare per Rieti e la spedizione mi sembra poco conveniente. Considero molto più semplice ricevere i semi. Ringrazio tuttti per l’interessamento

    MassamondoPosts: 20
    • 3Topic
    • 20Risposte
    • 23Post totali
    15 Settembre 2010 alle 20:24 - Views: 442 #30547

    Il vivaista che si interessa della papaya e, nel caso, degli ormoni nanizzanti, assicura che questi non sono tossici. Per legge chi fornisce quei prodotti deve dichiarare la tossicità del prodotto. Ogni pianta inoltre ha il suo specifico ormone ed esso viene ricercato e poi ricavato da piante che si mantengono nane, dopo uno studio sui fattori che ne hanno impedito la crescita.
    In altre parole è la natura stessa che fornisce l’occasione di far crescere le piante come si desidera.

    MassamondoPosts: 20
    • 3Topic
    • 20Risposte
    • 23Post totali
    7 Settembre 2010 alle 21:39 - Views: 442 #30546

    Non lo so , approfondirò l’argomento. Quel poco che so al riguardo dei vari ormoni à che anche se prodotti in laboratorio essi riproducono qualcosa che già esiste in natura.

    MassamondoPosts: 20
    • 3Topic
    • 20Risposte
    • 23Post totali
    7 Settembre 2010 alle 10:56 - Views: 443 #30543

    Ormoni nanizzanti vengono comunemente usati da floricultori. Ogni pianta ha un suo specifico ormone. Così il geranio ne ha uno la stella di natale (euphorbia pulcherrima) ne ha un altro e via dicendo.Vengono usati, nonostante l’altissimo costo che si aggira sui duecento, quattrocento euro al chilo, principalmente per ragioni commerciali. La stella di Natale alla quale si dedicano attualmente molti vivai, cresce normalmente fino ai due metri, ma viene acquistata tanto meglio quanto più è piccola. L’ormone viene dato sotto forma di nebbia e in quantità limitata, pena l’ingiallimento dei margini delle foglie. Molti ormoni, radicanti, acceleranti, nanizzanti etc. si possono trovare in ebay in quantità piccole e a prezzo vantaggioso. C’è comunque il rischio, se il paese di spedizione è fuori dalla comunità europea, che vengano fermati alla dogana.

    MassamondoPosts: 20
    • 3Topic
    • 20Risposte
    • 23Post totali
    7 Settembre 2010 alle 0:16 - Views: 443 #30542

    le citochinine! ch’io sappia. Domani mi informerò meglio