• Open
  • 26 Febbraio 2010 alle 17:45 #3779

    Ciao a tutti,
    Ho da circa sette anni un esemplare in piena terra di casimiroa edulis, la pianta è in ottime condizioni con un bel fogliame verde lucente, e alto quattro metri è ha un tronco del diametro di 30cm. L’anno scorso in estate a fatto tanti fiori però senza frutttificare. Perchè?
    Grazie

    angeloPosts: 2497
    • 485Topic
    • 2497Risposte
    • 2982Post totali
    7 Settembre 2015 alle 9:18 - Views: 294 #30082

    La mia casimiroa ha superato i 2,5 mt
    devo potarla più bassa per dargli la forma ad alberello ?? e se si, quando potarla al nord ??

    Angelo

    http://picasaweb.google.it/AANGELO.MILAN

    Stefano De C.Posts: 617
    • 29Topic
    • 617Risposte
    • 646Post totali
    24 Ottobre 2015 alle 15:44 - Views: 348 #30083

    Stato oggi all’orto botanico, ho visto la casimiroa, altre volte non l’avevo trovata, caspita che albero enorme, sarà stato 5-7 m!

    Stefano
    Roma

    angeloPosts: 2497
    • 485Topic
    • 2497Risposte
    • 2982Post totali
    17 Aprile 2016 alle 22:17 - Views: 308 #30084

    La mia casimiroa ha superato i 2,5 mt
    devo potarla più bassa per dargli la forma ad alberello ?? e se si, quando potarla al nord ??

    Angelo

    http://picasaweb.google.it/AANGELO.MILAN

    sidelaitPosts: 10
    • 0Topic
    • 10Risposte
    • 10Post totali
    31 Maggio 2016 alle 14:16 - Views: 286 #30085

    Buongiorno a tutti, rianimo un poco la discussione!!!
    Sono rimasto suggestionato e affascinato da questa pianta fin da quando ne assaggiai i frutti 12 anni fa, ed ora vorrei provare a crescerne una sia in vaso (quella con polpa arancione) che (pazzo lo so…) che anche all’aperto.
    In particolare per quell’aperto, visto che non l’ho ancora comprata, dite che sia indifferente tra quello bianco e quello arancione o uno potrebbe esser più adatto dell’altro?
    Ho letto che Wikipedia (che so certo non esser la bibbia, ma tant’è) riporta il fatto che questa pianta resiste fino a -6°C, che sono all’incirca le rare punte di freddo che si raggiungono dalle mie parti, a voi risulta? Potrebbe resistere insomma?
    Per quanto riguarda la pianta in vaso, posso mantenerla nel suo vaso originale da 36x 16, o meglio rinvasarla in uno più grande??
    Grazie

    Stefano De C.Posts: 617
    • 29Topic
    • 617Risposte
    • 646Post totali
    4 Giugno 2016 alle 14:53 - Views: 367 #30086

    Dove vivi esattamente?
    Qui a Roma sopravvive fuori, ma non so dirti se le piante fruttificano

    Stefano
    Roma

    sidelaitPosts: 10
    • 0Topic
    • 10Risposte
    • 10Post totali
    6 Giugno 2016 alle 10:10 - Views: 286 #30087

    Ciao, mi trovo nei dintorni di Milano.
    Gli inverni sono stati abbastanza miti negli ultimi anni, le minime toccate (per pochi giorni) sono stati intorno ai -6/7°, le ore centrali della notte ovviamente.
    Come vi ho già accennato ho dubbi riguardo al vaso, la pianta mi è stata recapitata in un vaso di plasticaccia alto 36 cm ma molto stretto, volevo capire se era il caso di cambiarlo (penso di sì) e soprattutto di che dimensione minima prenderlo, in previsione della crescita della pianta, che seppur limitata appunto dal vaso, si presuppone che ci sia… e non ultimo, se avete dei consigli da dare sulla terra da utilizzare per il rinvaso, può andare bene qualsiasi terra (avevo in mente, come spesso faccio, di usare terriccio di bosco) o no.
    Grazie per tutti i consigli che saprete darmi, ho posizionato la pianta in penombra, anche perché non si è ancora ripresa dallo stress del viaggio. Va bene come posizione o è meglio in pieno sole?
    Per le innaffiature come mi devo comportare? Basta lasciare il sottovaso pieno di acqua o mi suggerite di comportarmi diversamente?

    angeloPosts: 2497
    • 485Topic
    • 2497Risposte
    • 2982Post totali
    14 Giugno 2016 alle 10:58 - Views: 320 #30088

    La mia in vaso nord-ovest Milano
    è circa 3 metri da seme
    la ritiro in serra fredda e da 2 anni nemmeno perde le foglie

    Angelo

    http://picasaweb.google.it/AANGELO.MILAN

    WalterPosts: 12
    • 0Topic
    • 12Risposte
    • 12Post totali
    17 Giugno 2016 alle 3:14 - Views: 298 #30089

    Ciao a tutti.
    Ho piantato una casimiroa, da innesto, nel 2003 e una seconda un paio di anni dopo. Come resistenza al freddo direi che è abbastanza simile al limone, forse appena un poco più delicata. la mia prima pianta, che già fruttificava, ha sofferto molto il gelo nel 2009 (non temperature molto basse, intorno ai -2 con qualche punta a -4, ma è durato senza interruzioni per una quindicina di giorni, cosa piuttosto anomala in zona (in collina qui vicino sono deceduti parecchi olivi secolari). I miei limoni, non protetti, hanno sofferto (un poco anche i pompelmi ed un mandarino), un limone dolce ed un bergamotto ci han proprio lasciato le penne.
    La Casimiroa ha praticamente perso tutti i rami. Tagliata quasi alla base, ha ricacciato (sembra sotto l’innesto) diverse branche, che ora sono alte oltre 4 metri e da tre anni producono nuovamente frutti, apparentemente uguali a quelli di prima. l’altra pianta, più giovane ma più riparata, ha sofferto meno, ma non sembra voler fiorire. L’unica differenza è che quella produttiva è in pieno sole, l’altra praticamente in ombra.
    Per la semina, confermo quanto detto in altri interventi, i semi nascono facilmente ma devono essere freschi.

    NocciolinoPosts: 6
    • 2Topic
    • 6Risposte
    • 8Post totali
    17 Giugno 2016 alle 11:19 - Views: 403 #30090

    buongiorno vorrei tanto sapere se io ho un albero di noccioli e voglio piantarne altri in piu breve tempo possibile lidevo prendere da questo albero se e si come si fa

    NocciolinoPosts: 6
    • 2Topic
    • 6Risposte
    • 8Post totali
    17 Giugno 2016 alle 11:20 - Views: 403 #30091

    buongiorno vorrei tanto sapere se io ho un albero di noccioli e voglio piantarne altri in piu breve tempo possibile lidevo prendere da questo albero se e si come si fa

    Stefano De C.Posts: 617
    • 29Topic
    • 617Risposte
    • 646Post totali
    18 Giugno 2016 alle 14:56 - Views: 367 #30092

    quote:


    Ciao a tutti.
    Ho piantato una casimiroa, da innesto, nel 2003 e una seconda un paio di anni dopo. Come resistenza al freddo direi che è abbastanza simile al limone, forse appena un poco più delicata. la mia prima pianta, che già fruttificava, ha sofferto molto il gelo nel 2009 (non temperature molto basse, intorno ai -2 con qualche punta a -4, ma è durato senza interruzioni per una quindicina di giorni, cosa piuttosto anomala in zona (in collina qui vicino sono deceduti parecchi olivi secolari). I miei limoni, non protetti, hanno sofferto (un poco anche i pompelmi ed un mandarino), un limone dolce ed un bergamotto ci han proprio lasciato le penne.
    La Casimiroa ha praticamente perso tutti i rami. Tagliata quasi alla base, ha ricacciato (sembra sotto l’innesto) diverse branche, che ora sono alte oltre 4 metri e da tre anni producono nuovamente frutti, apparentemente uguali a quelli di prima. l’altra pianta, più giovane ma più riparata, ha sofferto meno, ma non sembra voler fiorire. L’unica differenza è che quella produttiva è in pieno sole, l’altra praticamente in ombra.
    Per la semina, confermo quanto detto in altri interventi, i semi nascono facilmente ma devono essere freschi.



    Il motivo lo hai scritto tu, l’altra non fiorisce perchè in ombra

    Stefano
    Roma

    sidelaitPosts: 10
    • 0Topic
    • 10Risposte
    • 10Post totali
    1 Settembre 2016 alle 12:30 - Views: 286 #30093

    Ciao a tutti, eccomi di nuovo qui… volevo porre una domanda a voi che avete molta più esperienza di me con questa pianta.
    Allora come già scritto qualche mese fa sono da poco felice possessore di questa pianta che ho posizionato in un punto ben soleggiato che ha favorito il buon sviluppo e crescita di Casimiro… fino a settimana scorsa tutto bene, quando mi sono accorto che alcune piante tra cui lo stesso Casimiro erano stati presi d’assalto da branchi di cimici.
    Nell’immediato avendo provato il solo piretro che è apparso subito inefficace, e non sapendo che altro fare (ero in partenza per un periodo di 4 giorni di assenza, e non volevo lasciare la pianta in balia degli eventi) decido temporaneamente di portarla in casa, al chiuso.
    Apriti cielo…al mio ritorno mi trovo davanti una copiosa perdita di fogliame, anche e soprattutto di foglie apparenteme sane, verdi insomma… al che ho provveduto nuovamente a riportare fuori la pianta all’aperto.
    A cosa può esser dovuto tutto cio? Allo shock della perdita della luce solare o magari agli effetti “postumi” dell’attacco delle cimici?
    Preciso che avevo messo la pianta in casa su una rampa di scale, non alla luce diretta ma nemmeno al buio… anzi.

    Scritto Da – sidelait on 01 Settembre 2016 12:32:19

    Stefano De C.Posts: 617
    • 29Topic
    • 617Risposte
    • 646Post totali
    13 Settembre 2016 alle 21:46 - Views: 379 #30094

    Ha sofferto il cambio di ambiente, sì

    Stefano
    Roma

    sidelaitPosts: 10
    • 0Topic
    • 10Risposte
    • 10Post totali
    21 Ottobre 2016 alle 14:00 - Views: 286 #30095

    attualmente le minime dalle mie parti toccano i 5/6 gradi, quando è ora di portarla dentro? di giorno ci sono ancora dei bei 17/18 gradi…

    WalterPosts: 12
    • 0Topic
    • 12Risposte
    • 12Post totali
    21 Ottobre 2016 alle 19:09 - Views: 298 #30096

    quote:


    attualmente le minime dalle mie parti toccano i 5/6 gradi, quando è ora di portarla dentro? di giorno ci sono ancora dei bei 17/18 gradi…



    Io la lascerei dove sta, penso che soffra + per il cambio d’ambiente che per il freddo. sin che la temperatura non finisce sotto lo zero sta sicuramente meglio all’aperto. Da me è un pò + caldo, salvo una notte sporadica a 5, ventosi, la settimana scorsa, ma sta ancora maturando allegramente qualche frutto