• Open
  • 4 Febbraio 2009 alle 15:22 #3726

    Volevo sapere se il cosidetto albero dei pomodori e’ il solanum betaceum oppure il phisalis ixocarpa??
    Angelo

    paolob44Posts: 768
    • 49Topic
    • 768Risposte
    • 817Post totali
    4 Febbraio 2009 alle 21:47 - Views: 736 #28964

    No, è il tamarillo. Parecchi anni fa’ si vendevano le piante di tamarillo per corrispondenza ampiamente reclamizzati come “albero dei pomodori”.

    Paolo

    un blog di caprette, ulivi e curiosità vegetali:
    http://caprettetibetane.splinder.com

    angeloPosts: 2497
    • 485Topic
    • 2497Risposte
    • 2982Post totali
    6 Febbraio 2009 alle 17:39 - Views: 798 #28965

    E allora cos’e’ il phisalis??
    e’ della stessa famiGlia dell’alchechengi ??
    Angelo

    paolob44Posts: 768
    • 49Topic
    • 768Risposte
    • 817Post totali
    6 Febbraio 2009 alle 20:04 - Views: 736 #28966

    E’ molto simile all’alchechengi, viene anche chiamato tomatillo.

    Si usa per delle salse, io personalmente non l’ho trovato granchè buono e non l’ho più coltivato.

    Paolo

    un blog di caprette, ulivi e curiosità vegetali:
    http://caprettetibetane.splinder.com

    costieroPosts: 945
    • 36Topic
    • 945Risposte
    • 981Post totali
    12 Febbraio 2009 alle 14:13 - Views: 807 #28967

    l’albero dei pomodori e’ la cifomandra..o almeno credo si chiami cosi, e’ sudamericana. qui sulla costa del lazio cresce bene ma ora sono un po’ spariti, andavano di moda 30 anni fa.

    angeloPosts: 2497
    • 485Topic
    • 2497Risposte
    • 2982Post totali
    12 Febbraio 2009 alle 15:39 - Views: 798 #28968

    anch’io avevo trovate la cyphomandra betacea come tomatillo…
    se appartiene ai betaceum allora sara’ simile al solanum??
    angelo

    paolob44Posts: 768
    • 49Topic
    • 768Risposte
    • 817Post totali
    13 Febbraio 2009 alle 0:21 - Views: 736 #28969

    Sono tutte solanacee, come anche pomodoro, patata, melanzana…

    Il tomatillo è una Physalis, col frutto dentro un involucro che poi si spacca.

    Il tamarillo invece è appunto la cyphomandra betacea, sinonimo anche Solanum betaceum, è una pianta con foglie molto grosse, alta e ramificata (da adulta) ma sempre erbacea.

    I frutti sono rossi o viola, ovali, dal gusto “simile” al pomodoro, personalmente non sono un granchè ma dipende anche dalla varietà.

    Come siano quelle che ho piantato lo scorso anno lo saprò questa estate, per ora sono piante dal metro e ottanta (quelle fuori) ai tre metri (quelle in serra alta 2,50 )

    Paolo

    un blog di caprette, ulivi e curiosità vegetali:
    http://caprettetibetane.splinder.com

    luigi_13Posts: 52
    • 4Topic
    • 52Risposte
    • 56Post totali
    6 Febbraio 2010 alle 22:32 - Views: 896 #28970

    ciao a tutti,
    la confusione sul nome può dipendere dal fatto che i nomi locali sono spesso diversi: per esempio in Ecuador il tamarillo è chiamato “tomatillo”, mentre altrove il tomatillo è Physalis ixocarpa.
    sempre in Ecuador è molto apprezzato il frullato di Cyphomandra, dicono che zuccherato sia una delizia.

    paolob44Posts: 768
    • 49Topic
    • 768Risposte
    • 817Post totali
    6 Febbraio 2010 alle 23:38 - Views: 739 #28971

    Io col mio tamarillo ci faccio la marmellata, è ottima ma preferisco quella che faccio col guava.

    Paolo

    un blog di caprette, ulivi e curiosità vegetali:
    http://caprettetibetane.splinder.com

    angeloPosts: 2497
    • 485Topic
    • 2497Risposte
    • 2982Post totali
    28 Giugno 2010 alle 15:51 - Views: 674 #28972

    Da quando me lo hanno dato, e’ rimasto cosi’
    Ha fatto solo un paio di foglie e quelle vecchie hanno perso colore
    Ho cambiato un po’ di terreno, ma sembra finta
    Qlc consiglio??
    Angelo

    paolob44Posts: 768
    • 49Topic
    • 768Risposte
    • 817Post totali
    3 Luglio 2010 alle 0:40 - Views: 751 #28973

    E’ una pianta che cresce a vista dìocchio e le foglie sono molto grandi, questa penso abbia l’apparato radicale mezzo marcio.

    Io lo tirerei fuori dal vaso e toglierei più terriccio possibile, magari con lo spruzzo d’acqua, poi poterei un po’ le radici e rinvaserei in terriccio da piantine.

    Da seme germoglia e cresce rapidamente.

    Paolo

    un blog di caprette, ulivi e curiosità vegetali:
    http://caprettetibetane.splinder.com

    angeloPosts: 2497
    • 485Topic
    • 2497Risposte
    • 2982Post totali
    3 Luglio 2010 alle 14:13 - Views: 674 #28974

    Le radici sono sane, l’ho trapiantata da poco
    Se avesse avuto le radici marce, sarebbe morta gia’ questo inverno
    Me l’hanno data a settembre e ha fatto 3-4 foglie, forse il terreno dove e’ stata seminata era troppo povero ???
    Angelo

    paolob44Posts: 768
    • 49Topic
    • 768Risposte
    • 817Post totali
    4 Luglio 2010 alle 0:23 - Views: 751 #28975

    Che cresca poco in inverno, anche in ambiente protetto è normale, ma adesso dovrebbe crescere rapidamente, a fine estate del primo anno sono già un paio di metri se non di più, con foglie molto grosse. Al secondo anno ramificano e fruttificano.

    Io ne avevo fatto 5 piante da seme nel 2008, una l’ho data ad Antonio che la tiene in casa in inverno a Torino, due le ho messe fuori e lo scorso autunno erano cariche di frutti. Il vento ne ha spezzato una in inverno ma ha già due grossi rami, l’altra ha i fiori.

    Le due in serra non riescono a fruttificare perchè devo potarle spesso che toccano il tetto e sono troppo grosse per un trapianto all’esterno.

    Paolo

    un blog di caprette, ulivi e curiosità vegetali:
    http://caprettetibetane.splinder.com

    Antonio 46Posts: 330
    • 29Topic
    • 330Risposte
    • 359Post totali
    8 Luglio 2010 alle 6:10 - Views: 779 #28976

    Cyphomandra Betacea
    Salve amici,
    in effetti la “piantina” che mi diede Paolo un paio di anni fa e che ho ricoverato in veranda durante i relativi inverni, si è sviluppata bene e forse anche troppo poiché ha raggiunto i due metri circa con un imponenza fogliare piuttosto preoccupante in considerazione del modesto balcone condominiale a sua disposizione; data la straordinaria superficie fogliare, ha un consumo d’acqua medio (in questi giorni di eccezionale caldo) di sei litri ogni due-tre giorni, e se il desiderio di eliminare qualche foglia per diminuire l’esigenza idrica è forte, preferisco lisciarla andare naturalmente confidando in un’eventuale fruttificazione.
    Allego alcune foto del “mastodontico” albero del pomodoro.
    Antonio

    Antonio Sabbetti
    Torino zona USDA 7B

    angeloPosts: 2497
    • 485Topic
    • 2497Risposte
    • 2982Post totali
    9 Luglio 2010 alle 14:46 - Views: 673 #28977

    Le radici mi sembrano sane,le ho cmq ripulite e rinvasato la pianta , sperando inizi a crescere veramente
    Angelo

    Antonio 46Posts: 330
    • 29Topic
    • 330Risposte
    • 359Post totali
    9 Luglio 2010 alle 21:32 - Views: 779 #28978

    Ciao Angelo,
    le radici del tuo pomodoro sono all’apparenza bianche e sanissime, ma non lasciarti tentare dal mettergli subito un vaso eccessivamente grosso fino a quando non inizierà a vegetare; te ne accorgerai dalla crescente esigenza idrica che ti costringerà a rinvasare per non vedere la tua pianta quotidianamente avvizzita e apparentemente disidratata.
    Porta ancora un pò di pazienza e vedrai che appena “partirà” sembrerà non volersi più arrestare.
    Antonio

    Antonio Sabbetti
    Torino zona USDA 7B