Tropicamente Forum

 

Tropicamente Forum
Messaggi Recenti Nono ci sono messaggi nella tua casella di posta privata Firma/Leggi il libro degli ospiti Calendario EventiOccasioni on lineNuovi UtentiTropicamente.it Links Motore di Ricerca InternoFaq del Forum...
Nome utente:
Password:
Salva password
Hai perso la Password?
 Elenco dei forum
 Discussioni generali
 Delonix regia

 Versione stampabile
Pagine:
  1  2  3  4  5  6
Autore Discussione indietro Discussioni Discussione successiva  
pietropuccio
Membro Master




4093 messaggi
Inserito il - 14 Marzo 2007 :  12:01:37  Scrivi Un Messaggio Privato  Visualizza profilo  Visita l'homepage di pietropuccio  Rispondi citando
Delonix regia

Riprendo qui una interessante discussione sulla Delonix regia iniziata da Paolo (paolob44) all’interno del forum dei Fruttiferi:

Mi interessa la Delonix perchè alcuni anni fa', in Corsica, avevo visto questa magnifica pianta in fiore (era in un grosso vaso che credo al riparo in inverno) e quando ho chiesto cos'era mi hanno detto Flamboyant

per una maggiore visibilità perché non tutti sono interessati ai fruttiferi, mentre questa Delonix è uno dei sogni più ricorrenti dei tropicalomani che….. non se la possono permettere (climaticamente parlando) e per riferire, per quel che può interessare, la mia pur limitata esperienza su questa specie.

Può essere utile ricordare che la Delonix regia è un albero originario delle foreste decidue (come è pure lei) del nord-ovest del Madagascar, in un’area caratterizzata da un clima con spiccata stagionalità, la stagione secca perdurando per 6-8 mesi, e con una temperatura media mensile costantemente superiore a + 20 °C (media annua 26°C), in suoli calcarei.

L’albero è di veloce crescita, ad es. una volta seminatane una in piena terra in una simil serra fredda che avevo in giardino, in una estate ha raggiunto velocemente la copertura a 2,10 m di altezza e altrettanto velocemente è defunta l’inverno seguente. Purtroppo è invece molto lenta nel raggiungere la maturità fiorifera, di norma impiega (da seme) più di 10 anni ai tropici per la prima fioritura.
Ho provato più volte in piena terra ed in piena aria a Palermo, ma il massimo che sono riuscito ad ottenere è stata la sopravvivenza per due anni consecutivi (ad ogni modo il mio giardino non ha una esposizione ottimale), mi risulta invece, anche per visione diretta, che a pochi metri dal mere nella costa sud della Sicilia (zona Gela - Ragusa), riesce a sopravvivere diventando un albero, ma con scarsa o nulla fioritura, dato che comunque in inverno si bruciano gli apici erbacei da cui in primavera si sviluppano i fiori.
Quella che segue è la foto di una foto (settembre ’92) fatta nella zona costiera di Ragusa, non si riesce a vedere, sia per la qualità dell’immagine che per la presenza della vegetazione estiva che le nasconde, ma erano evidenti le estremità vegetative secche dell’anno precedente per una lunghezza anche di 50 cm.


Avendo avuto notizia, come anche Paolo, della possibilità di fioritura (sia pure molto ridimensionata) in vaso, 12 anni fa ne ho seminata una tenendo la pianta costantemente fuori nel balcone cittadino esposto a sud (situazione climatica decisamente migliore di quella del giardino), tenendola perfettamente asciutta da fine autunno a inizio primavera; pur con la bruciatura degli ultimi centimetri erbacei ed una crescita simil bonsai, ha superato 10 inverni, ma non l’undicesimo, quando già cominciavo a sperare in una possibile fioritura.
La scorsa primavera, avendo ricevuto da una gentile amica un baccello, malgrado l’età e la pregressa esperienza, ho deciso di ritentare la coltivazione in vaso con una variante, ed è questo che potrebbe interessare altri, cioè quella di tenere la pianta da inizio autunno a primavera inoltrata nella serra riscaldata (l’alternativa potrebbe essere vicino una finestra a sud in appartamento), ad una temperatura che raramente scende sotto i +16°C, trattandola da semidecidua, come ho visto si comporta in aree con stagione secca meno severa di quella malgascia (sud Florida, Cuba e mi pare anche le Canarie….), nella speranza (vana?) che estendendo al massimo il periodo vegetativo (la pianta comunque va in riposo in inverno) ed evitando la bruciatura degli apici ed il conseguente ritardo nella ripresa primaverile, di un più veloce raggiungimento della maturità fiorifera. Le piante, seminate la scorsa primavera, si presentano così:

il vaso è da 10 (ma a breve rinvaso) e la pianta più alta è quasi 50 cm, come si vede hanno mantenuto buona parte delle foglie e già, dopo la stasi durata tutto l’inverno, hanno un accenno di ripresa vegetativa.

Aggiungo, per curiosità, che al genere Delonix vengono ascritte almeno altre tre specie: decaryi, elata e floribunda, interessanti per l’aspetto della vegetazione, ma molto meno ornamentali della regia per fioritura, che si sono dimostrate rustiche a Palermo.


Pietro Puccio
Palermo
Zona climatica 9b/10a (USDA)
Temperato subtropicale (Koppen)

clerodendro thomsonae
Membro




59 messaggi
Inserito il - 14 Marzo 2007 :  15:48:51  Scrivi Un Messaggio Privato  Visualizza profilo  Visita l'homepage di  clerodendro thomsonae  Rispondi citando
ciao, lo scorso autunno ho piantato in piena terra qui a Palermo una piccolissima delonix regia (praticamente neanche lignificata)e ha superato abbastanza bene questo mite inverno , perdendo tutte le foglie ,ma non si è seccato nessun ramo e già adesso da segni di ripresa.

http://s134.photobucket.com/albums/q104/salvo_album/Torna all'inizio della pagina

Francesco
Membro




50 messaggi
Inserito il - 14 Marzo 2007 :  19:43:11  Scrivi Un Messaggio Privato  Visualizza profilo  Visita l'homepage di  Francesco  Rispondi citando
Pietro, come al solito rimango a bocca aperta e ammirato dalla tua esaustività, puntualità e chiarezza.
Grazie grazie grazie!...

Prov. CTTorna all'inizio della pagina

paolob44
Membro Master




849 messaggi
Inserito il - 14 Marzo 2007 :  21:00:21  Scrivi Un Messaggio Privato  Visualizza profilo  Visita l'homepage di  paolob44  Rispondi citando
Ecco qua la mia piccola, seminata il 20 febbraio quindi ha 22 giorni...

Però anche l'Erytrina crista galli cresce veloce, pochi giorni per germinare poi crescita da fagiolo... dopotutto non è di famiglia?

Paolo

un blog di caprette, ulivi e curiosità vegetali:
http://caprettetibetane.splinder.com
Torna all'inizio della pagina

paolob44
Membro Master




849 messaggi
Inserito il - 14 Marzo 2007 :  21:05:42  Scrivi Un Messaggio Privato  Visualizza profilo  Visita l'homepage di  paolob44  Rispondi citando
Sempre in argomento: in uno dei vasetti dove ho seminato le Coccoloba un mese fa', sta uscendo uno stelo simile ad un asparagino... è lei o un seme abusivo di quella specie di mostro che mi si arrampica sull'olivo, l'Aspargus falcatus?

Paolo

un blog di caprette, ulivi e curiosità vegetali:
http://caprettetibetane.splinder.com
Torna all'inizio della pagina

pietropuccio
Membro Master




4093 messaggi
Inserito il - 15 Marzo 2007 :  16:43:25  Scrivi Un Messaggio Privato  Visualizza profilo  Visita l'homepage di  pietropuccio  Rispondi citando
quote:

Pietro, come al solito rimango a bocca aperta ....Grazie grazie grazie!...

Gentilissimo Francesco, grazie a te; poi è vero che noi isolani siamo noti per essere particolarmente "complimentosi", ma non è il caso di esagerare....

Pietro Puccio
Palermo
Zona climatica 9b/10a (USDA)
Temperato subtropicale (Koppen)
Torna all'inizio della pagina

pietropuccio
Membro Master




4093 messaggi
Inserito il - 15 Marzo 2007 :  16:50:53  Scrivi Un Messaggio Privato  Visualizza profilo  Visita l'homepage di  pietropuccio  Rispondi citando
quote:

Sempre in argomento: in uno dei vasetti dove ho seminato le Coccoloba un mese fa', sta uscendo uno stelo simile ad un asparagino... è lei o

Direi che si può tranquillamente escludere la Coccoloba.

Pietro Puccio
Palermo
Zona climatica 9b/10a (USDA)
Temperato subtropicale (Koppen)
Torna all'inizio della pagina

Traudi
Membro Attivo




255 messaggi
Inserito il - 17 Marzo 2007 :  23:09:39  Scrivi Un Messaggio Privato  Visualizza profilo  Rispondi citando
ma d'inverno quindi non bisogna bagnare la Delonix? mmm,io il mio bonsai l'ho bagnato regolarmente come tutte le altre piante in vaso.
Per il momento è un mini tronchetto nudo, spero che si faccia coraggio e tiri fuori un rametto, malgrado le mie 'cure'.
Ne ho visti degli esemplari vicino casa di mia figlia enormi stupendi bellissimi, con lunghissimi bacelli, in fiore devono essere ancora più issimi.
Invece una scoperta è stato il Coccoloba, ce ne sono dappertutto e le foglie erano di diversi colori sulla stessa pianta, davano l'idea dell'autunno. Altri invece erano completamenti verdi.
Mi piacerebbe averne una, reggerebbe da me?
ciao a tutti

Torna all'inizio della pagina

lulu
Membro Master



Italia
1322 messaggi
Inserito il - 18 Marzo 2007 :  08:12:37  Scrivi Un Messaggio Privato  Visualizza profilo  Rispondi citando
Scusa l'intrusione, ma dove abita tua figlia???
LulùTorna all'inizio della pagina
pietropuccio
Membro Master




4093 messaggi
Inserito il - 19 Marzo 2007 :  14:09:21  Scrivi Un Messaggio Privato  Visualizza profilo  Visita l'homepage di  pietropuccio  Rispondi citando
Ciao Traudi,
la Delonix regia, in vaso ed in casa (suppongo) in inverno, è meglio bagnarla, sia pure con molta parsimonia, a lunghi intervalli, lasciando ben asciugare tra le innaffiature.
Riguardo invece la Coccoloba, se come spero, hai delle foto, perchè non le inserisci in un messaggio nuovo dal titolo Coccoloba? Io ti informerò su come si comporta a Palermo (ricatto ).

Pietro Puccio
Palermo
Zona climatica 9b/10a (USDA)
Temperato subtropicale (Koppen)
Torna all'inizio della pagina

Traudi
Membro Attivo




255 messaggi
Inserito il - 19 Marzo 2007 :  22:59:44  Scrivi Un Messaggio Privato  Visualizza profilo  Rispondi citando
Una Pietro, e neppure bella.
A forza di cercare di scoprire come si riproduceva , se per seme o pollone, di aguzzare la vista se vedevo qualche giovane piantina desiderosa di cambiare ambiente, di cercare di chiedere a un custode di un parco/zoo come si chiamasse, non ho fatto foto a quella meraviglia di foglie.

Però ne ho una!! foglia intendo
p.s.:il custode mi aveva fatto capire che la pianta si chiamava albero dell'uva, così sono arrivata a Coccoloba
E siccome non cedo a ricattidomani metterò la foto
ciao ciao

Torna all'inizio della pagina

paolob44
Membro Master




849 messaggi
Inserito il - 17 Giugno 2007 :  23:45:39  Scrivi Un Messaggio Privato  Visualizza profilo  Visita l'homepage di  paolob44  Rispondi citando
Riprendo la discussione per sapere come stanno vegetando le Delonix di Pietro.

La mia cresce a vista d'occhio, con foglie sempre più grandi, ora è in un vaso da 18 ben concimata dove resterà per tutta l'estate.

Paolo

un blog di caprette, ulivi e curiosità vegetali:
http://caprettetibetane.splinder.com
Torna all'inizio della pagina

Traudi
Membro Attivo




255 messaggi
Inserito il - 18 Giugno 2007 :  15:07:50  Scrivi Un Messaggio Privato  Visualizza profilo  Rispondi citando
Paolo se prometti di non svenirmi ti fotografo la mia

Torna all'inizio della pagina

pietropuccio
Membro Master




4093 messaggi
Inserito il - 19 Giugno 2007 :  20:42:03  Scrivi Un Messaggio Privato  Visualizza profilo  Visita l'homepage di  pietropuccio  Rispondi citando
quote:

Riprendo la discussione per sapere come stanno vegetando le Delonix di Pietro.

Ciao Paolo,
dalla ripresa vegetativa sono cresciute di poco più di 30 cm.

Pietro Puccio
Palermo
Zona climatica 9b/10a (USDA)
Temperato subtropicale (Koppen)
Torna all'inizio della pagina

paolob44
Membro Master




849 messaggi
Inserito il - 22 Giugno 2007 :  23:43:05  Scrivi Un Messaggio Privato  Visualizza profilo  Visita l'homepage di  paolob44  Rispondi citando
Ecco una foto della Delonix, ora sta facendo delle foglie molto grosse.

Non so se riuscirò a vederne i fiori, comunque già la pianta è molto bella.

Per ora la tengo in serra, al riparo dal vento.

Paolo

un blog di caprette, ulivi e curiosità vegetali:
http://caprettetibetane.splinder.com
Torna all'inizio della pagina

paolob44
Membro Master




849 messaggi
Inserito il - 21 Luglio 2007 :  22:38:42  Scrivi Un Messaggio Privato  Visualizza profilo  Visita l'homepage di  paolob44  Rispondi citando
Riprendo la discussione perchè mi piacerebbe conoscere le attuali esperienze altrui e chiedere consigli.

Anzitutto la mia pianta cresce bene, da quando ha emesso radici fuori dal vaso ha anche un colore verde scuro,il tronco alla base è di 1cm e sono seccate le foglie piccole nate il primo mese.

Ora le foglie hanno 12 coppie di steli con foglioline, mi pare che l'ultima in crescita ne abbia anche di più, credo 14.

Quante ne hanno le foglie di una pianta adulta?

Altra domanda, conviene spuntare la pianta quando supererà il metro e mezzo per favorire l'emissione di rami laterali e rinforzare il tronco?

In serra, se non metterò riscaldamenti, certe notti la temperatura potrebbe scendere a 4 - 5° per poi risalire parecchio di giorno. Posso sperare che sopravviva tenendola un po' a secco?

Paolo

un blog di caprette, ulivi e curiosità vegetali:
http://caprettetibetane.splinder.com
Torna all'inizio della pagina

Discussione lunga 6 pagine:
  1  2  3  4  5  6
 

 Versione stampabile
Vai a:

Tropicamente Forum

Utenti nel Forum: 0 Membri  43 Anonimi 

© 2004 - Lucia Barabino

Torna Su
Snitz Forums