Tropicamente Forum

 

Tropicamente Forum
Messaggi Recenti Nono ci sono messaggi nella tua casella di posta privata Firma/Leggi il libro degli ospiti Calendario EventiOccasioni on lineNuovi UtentiTropicamente.it Links Motore di Ricerca InternoFaq del Forum...
Nome utente:
Password:
Salva password
Hai perso la Password?
 Elenco dei forum
 Palme e Cicadee
 Archontophoenix?

 Versione stampabile
Pagine:
  1  2  3
Autore Discussione indietro Discussioni Discussione successiva  
hans.thomas
Membro Master



Italia
520 messaggi
Inserito il - 05 Novembre 2016 :  12:20:44  Scrivi Un Messaggio Privato  Visualizza profilo  Rispondi citando
Anche senza foto ha comunque ragione Giuseppe, è una Washingtonia Robusta, ma neanche tanto alta in confronto ad altri esemplari anche italiani (non paragonabili comunque a quelli californiani).
Il Saribus non raggiunge quelle altezze, oltrechè completamente diverso per foglie e tronco, compresa la fioritura che si vede...

Salvatore

Giardino in Ragusa, Playa Grande, Marina di Modica

Torna all'inizio della pagina

cinesejr
Nuovo Arrivato



Italia
15 messaggi
Inserito il - 07 Novembre 2016 :  19:35:34  Scrivi Un Messaggio Privato  Visualizza profilo  Rispondi citando
Ok ok, niente Saribus, beata la mia ignoranza!
Oggi a Roma in un giardino condominiale ho visto queste che suppongo essere Archontophoenix, una prova in più che posso coltivarle credo:

Scritto Da - cinesejr on 07 Novembre 2016 19:38:47Torna all'inizio della pagina

pietropuccio
Membro Master




4042 messaggi
Inserito il - 07 Novembre 2016 :  20:43:37  Scrivi Un Messaggio Privato  Visualizza profilo  Visita l'homepage di  pietropuccio  Rispondi citando
Sono Howea forsteriana, conosciute come kenzia.

Pietro Puccio
Palermo
Zona climatica 9b (USDA)
Temperato subtropicale (Koppen)
Torna all'inizio della pagina

cinesejr
Nuovo Arrivato



Italia
15 messaggi
Inserito il - 07 Novembre 2016 :  21:38:44  Scrivi Un Messaggio Privato  Visualizza profilo  Rispondi citando
Grazie Pietro, avevo letto che possono essere coltivate all'esterno e che sono molto più resistenti di ciò che si crede. Posso provarci anche io prendendone una giovane?

Torna all'inizio della pagina

southern sicily
Membro Master




738 messaggi
Inserito il - 10 Novembre 2016 :  20:44:39  Scrivi Un Messaggio Privato  Visualizza profilo  Rispondi citando
Certo che puoi, ma ci vorrà del tempo! Quelle avranno almeno una ventina d'anni.


Pozzallo
Torna all'inizio della pagina

cinesejr
Nuovo Arrivato



Italia
15 messaggi
Inserito il - 11 Novembre 2016 :  18:40:47  Scrivi Un Messaggio Privato  Visualizza profilo  Rispondi citando
Grazie south, un detto cinese recita "il momento migliore per piantare un albero era 20 anni fa. Il secondo momento migliore è oggi". Certo, punteruolo permettendo.

Torna all'inizio della pagina

pietropuccio
Membro Master




4042 messaggi
Inserito il - 11 Novembre 2016 :  22:26:46  Scrivi Un Messaggio Privato  Visualizza profilo  Visita l'homepage di  pietropuccio  Rispondi citando
Proverbio cinese riveduto e corretto per settantenni (come me):
il momento migliore per piantare una palma era 40 anni fa, il momento peggiore è oggi.

Pietro Puccio
Palermo
Zona climatica 9b (USDA)
Temperato subtropicale (Koppen)
Torna all'inizio della pagina

cinesejr
Nuovo Arrivato



Italia
15 messaggi
Inserito il - 12 Novembre 2016 :  08:01:35  Scrivi Un Messaggio Privato  Visualizza profilo  Rispondi citando
Triste verità Pietro

Torna all'inizio della pagina

southern sicily
Membro Master




738 messaggi
Inserito il - 15 Novembre 2016 :  14:12:20  Scrivi Un Messaggio Privato  Visualizza profilo  Rispondi citando
Archontophoenix a.

La mia, acquistata un paio d'anni fa e tenuta in vaso, purtroppo è morta da poco.

Ci son rimasto davvero male.

Pozzallo
Torna all'inizio della pagina

cinesejr
Nuovo Arrivato



Italia
15 messaggi
Inserito il - 22 Gennaio 2017 :  19:15:43  Scrivi Un Messaggio Privato  Visualizza profilo  Rispondi citando
Buonasera a tutti, credo che questo freddo abbia ferito i sogni di molti amanti di palme e più in generale di piante semi-tropicali. Ho perso diverse piante grasse che ormai non erano più abituate a questi inverni rigidi e prolungati. Un barlume di speranza si è però acceso in me. Sono andato dal mio vivaista di fiducia e non ho potuto fare a meno di notare una palma strana tenuta in vaso: mi dice che si tratta di una Dypsis, precisamente la Decari. Ora, leggo che è una palma tropicale e che sopravvive solo in zona 10+ ma lui mi informa che ha passato questo inverno nello stesso posto in cui l'ho vista (ne ha anche un'altra) e che ne ha una nel giardino di casa. Calcolando che abbiamo raggiunto punte di -5 e -6 dove sta l'arcano?

Torna all'inizio della pagina

pietropuccio
Membro Master




4042 messaggi
Inserito il - 22 Gennaio 2017 :  20:58:38  Scrivi Un Messaggio Privato  Visualizza profilo  Visita l'homepage di  pietropuccio  Rispondi citando
Non avere fretta, torna dal vivaio in primavera per vedere com'è la situazione. Ad ogni modo dubito fortemente che questa specie possa sopportare -5/-6 °C.

Pietro Puccio
Palermo
Zona climatica 9b (USDA)
Temperato subtropicale (Koppen)
Torna all'inizio della pagina

Sergio
Membro Master




892 messaggi
Inserito il - 23 Gennaio 2017 :  10:25:53  Scrivi Un Messaggio Privato  Visualizza profilo  Visita l'homepage di  Sergio  Rispondi citando
Ciao Cinesejr, ho provato a Sabaudia tutte le specie elencate in precedenza con risultati alla lunga negativi. Chambeyronia m è una di quelle che è durata di più ed è morta in un inverno più rigido del solito. Caryota maxima Himalaya alla fine di ogni inverno era bruciata più del 50% per cui è stata da me tolta per disperazione. L'unica che si è comportata molto bene è Caryota ochlandra che (concordo con Giuseppe) è senz'altro la più resistente del genere. Al momento ha più di 20 anni, è alta circa 8 m, ha superato tutti gli inverni,anche i più rigidi, senza bruciature ed ha emesso la terza infiorescenza. Quando le infiorescenze saranno state emesse tutte, la palma morirà. Himalaya è stata pubblicizzata come la Caryota più resistente ma questo non sembra essere vero
L'Howea fosteriana rimane in vita a Sabaudia ma si brucia tutta durante l'inverno a causa dei freddi venti marini offrendo così uno spettacolo poco edificante. Richiede pertanto un posto riparato dai venti invernali.
Se vuoi piantare palme del genere Livistona, direi che L. decora(ex decipiens) è la più veloce (ho due esemplari adulti e fruttificanti a Sabaudia), L. chinensis,L. australis, L. nitida, L. mariae rigida, L. saribus sono tra le più resistenti
Saluti,
Sergio

Torna all'inizio della pagina

delli paoli giuseppe
Membro Master



Italia
1414 messaggi
Inserito il - 23 Gennaio 2017 :  13:29:06  Scrivi Un Messaggio Privato  Visualizza profilo  Rispondi citando
quote:

Non avere fretta, torna dal vivaio in primavera per vedere com'è la situazione. Ad ogni modo dubito fortemente che questa specie possa sopportare -5/-6 °C.

Pietro Puccio
Palermo
Zona climatica 9b (USDA)
Temperato subtropicale (Koppen)


magari potese resistere a queste temperature
a-1 gia muore


Scritto Da - delli paoli giuseppe on 23 Gennaio 2017 13:35:49Torna all'inizio della pagina

cinesejr
Nuovo Arrivato



Italia
15 messaggi
Inserito il - 26 Gennaio 2017 :  18:49:20  Scrivi Un Messaggio Privato  Visualizza profilo  Rispondi citando
Grazie Sergio per tutti i preziosi consigli, ne terrò sicuramente conto. La prossima volta che vado al vivaio immortalerò la piccoletta e vi renderò partecipi. Per ora viro su Syagrus già nel mirino da tempo.

Scritto Da - cinesejr on 26 Gennaio 2017 22:41:08Torna all'inizio della pagina

elrey
Membro Medio



Italia
126 messaggi
Inserito il - 15 Febbraio 2017 :  22:51:59  Scrivi Un Messaggio Privato  Visualizza profilo  Rispondi citando
Ciao Cinesejr posso contribuire con la mia esperienza.

Io sono un pò più a nord rispetto a te ma sempre sul litorale laziale di fronte a Roma a circa 150 metri dal mare.

Ho da qualche anno in piena terra diversi esemplari di Howea Forsteriana, di Archontophoenix di Dypsis Decaryi nonche di Caryota.

Negli anni scorsi coprivo pesantemente con Tnt le Archontophoenix e le Caryiote e lasciavo scoperte le Howea e le Dypsis perche’ mi sembravano un pò piu’ resistenti alle basse temperature e non ho mai avuto problemi, ma è da tenere in considerazione che la temperatura mai come quest’anno è rimasta sotto lo zero o su valori vicino allo zero per così lungo tempo.

Quest’anno purtroppo non ho avuto il tempo di coprirle e la temperatura credo sia scesa tra i -4/-5 forse anche più.

Hanno tutte subito gravissimi danni…………domani proverò a postare delle foto per darti un’idea di quello che è successo.

Ovviamente questo è stato un’anno particolare dove hanno sofferto anche piante che di solito non hanno problemi……I Ficus elastica sono stati lessati per darti un’idea ……e di solito questo non succede.

Gli esemplari più giovani di Howea e Archontophoenix credo che siano forse compromessi mentre quelli più grandi sembrano aver retto un pelino meglio ma comunque con gravi danni.

Le Caryiote mi sembrano le meno sofferenti ma comunque con evidenti danni fogliari…….

Bruciature fogliari anche su Phoenix Robellini che non si era mai verificato in precedenza pur non coprendole.

Le Archontophoenix sono quelle messe peggio.

Per concludere direi che sono tutte al limite della nostra fascia climatica e che con molta cura e dedizione , coprendo pesantemente con Tnt, concimando e pacciamando d’inverno e con un pizzico di fortuna possono sopravvivere alle nostre latitudini……ma basta un pò di disattenzione o un periodo di freddo prolungato diverso dal solito per comprometterle o danneggiarle seriamente.

Credo che i danni maggiori siano stati proprio inflitti non tanto dai -4/-5 ma dal fatto che la temperatura non risaliva durante il giorno rimanendo a qualche grado sopra lo zero ( +2/+3) per più giorni……ma su questo sicuramente ti sapranno dare maggiori ragguagli chi è piu’ esperto di me.

Domani posterò qualche foto per darti un’idea della distruzione che ha provocato il gelo prolungato.

Saluti

ElRey


Elrey
Focene(RM)150 mt. dal mare
Zona climatica 9a (USDA)
Csa: Clima Temperato caldo (Köppen)
Lauretum Caldo (Pavari)Torna all'inizio della pagina

Discussione lunga 3 pagine:
  1  2  3
 

 Versione stampabile
Vai a:

Tropicamente Forum

Utenti nel Forum: 0 Membri  38 Anonimi 

© 2004 - Lucia Barabino

Torna Su
Snitz Forums