Tropicamente Forum

 

Tropicamente Forum
Messaggi Recenti Nono ci sono messaggi nella tua casella di posta privata Firma/Leggi il libro degli ospiti Calendario EventiOccasioni on lineNuovi UtentiTropicamente.it Links Motore di Ricerca InternoFaq del Forum...
Nome utente:
Password:
Salva password
Hai perso la Password?
 Elenco dei forum
 Fruttiferi
 litchi

 Versione stampabile
Pagine:
  1  2  3
Autore Discussione indietro Discussioni Discussione successiva  
aecreazioni
Membro Master



Italia
2488 messaggi
Inserito il - 04 Marzo 2012 :  14:18:38  Scrivi Un Messaggio Privato  Visualizza profilo  Rispondi citando

[/quote]


Il litchi è molto rustico, io non lo riparo per niente.
Secondo me può resistere fino ai -2°C, questo spiega perchè riesce a sopravvivere a Milo, poi in sicilia anche a 700-800m slm le gelate non sono poi così frequenti durante l'inverno.

[/quote]


Ma poi fruttificherà?

Torna all'inizio della pagina

Peppesicilia
Membro Attivo




272 messaggi
Inserito il - 04 Marzo 2012 :  17:52:17  Scrivi Un Messaggio Privato  Visualizza profilo  Rispondi citando
Penso di si, da me ha fiorito ma non ha fruttificato, però gli l'alberi erano abbastanza piccoli, ora sono più robusti dovrei iniziare a vedere i frutti.
Se non viene danneggiato durante l'inverno dovrebbe fruttificare

--------------------
Sicilia Orientale
367 metri sul mare
--------------------Torna all'inizio della pagina

aecreazioni
Membro Master



Italia
2488 messaggi
Inserito il - 04 Marzo 2012 :  18:19:32  Scrivi Un Messaggio Privato  Visualizza profilo  Rispondi citando
Io credo che lo farà con grande difficoltà,penso che siano al limite sulla costa Siciliana,e se mi sbaglio smentitemi, vorrei vedere delle piante con frutti in Sicilia!!!

Torna all'inizio della pagina

rafa_nada
Membro Master




936 messaggi
Inserito il - 04 Marzo 2012 :  18:22:32  Scrivi Un Messaggio Privato  Visualizza profilo  Rispondi citando
So che nelle zone di Milazzo fruttifica...
E anche il longan (ma non ho capito se è più rustico del litchi o no)...

Torna all'inizio della pagina

aecreazioni
Membro Master



Italia
2488 messaggi
Inserito il - 04 Marzo 2012 :  18:24:57  Scrivi Un Messaggio Privato  Visualizza profilo  Rispondi citando
Si,pare che sia piu' rustico del lichis ma ci vogliono certezze!

Torna all'inizio della pagina

rafa_nada
Membro Master




936 messaggi
Inserito il - 04 Marzo 2012 :  18:26:18  Scrivi Un Messaggio Privato  Visualizza profilo  Rispondi citando
Il longan in Sicilia fruttifica (Max69 del forum ne ha due esemplari fruttificanti non innestati)...

Torna all'inizio della pagina

rafa_nada
Membro Master




936 messaggi
Inserito il - 04 Marzo 2012 :  20:24:43  Scrivi Un Messaggio Privato  Visualizza profilo  Rispondi citando
Riporto quanto mi è stato detto riguardo al litchi messo a dimora in un giardino a Milo.
E' stato acquistato 5/6 anni fa (non si sa se è innestato), vive in terreno anche troppo drenato, cresce lentamente (ma è una caratteristica della specie) e non ha mai fiorito.
Nonostante le piccole dimensioni, ha resistito a -5°C e 20 cm di neve. Questo mio amico ha notato che in terreno argilloso gli esemplari di un suo conoscente crescono molto meglio, ma non fruttificano per il caldo eccessivo.
In zone con clima "intermedio", nè troppo freddo, nè troppo caldo, fruttificano senza problemi.
Per i primi 3 anni dalla piantumazione il litchi di Milo non è minimamente cresciuto e quindi il mio amico l'ha spostato in un luogo più freddo e ha cominciato, se pur lentamente, a crescere.

Torna all'inizio della pagina

aecreazioni
Membro Master



Italia
2488 messaggi
Inserito il - 04 Marzo 2012 :  20:56:05  Scrivi Un Messaggio Privato  Visualizza profilo  Rispondi citando
Puo' essere di buon auspicio.

Torna all'inizio della pagina

Pancrazio
Membro



Italia
86 messaggi
Inserito il - 05 Marzo 2012 :  01:29:24  Scrivi Un Messaggio Privato  Visualizza profilo  Visita l'homepage di  Pancrazio  Rispondi citando
E' improbabile che il litchi di milo sia innestato, i litchi non si riproducono per innesto, ma quasi esclusivamente per margotta.
Se gli è andata male è da seme, e allora vai a sapere quando fruttificherà e come verrà. Ma rietengo improbabile che un vivaio possa proporre litchi da seme, dato che vanno a fiore anche a 25 anni dalla semina, bisognerebbe proprio essere cattivi per farlo!

@aecreazioni: suvvia non siamo così increduli! :)
http://www.freshplaza.it/news_detail.asp?id=21324
Io sono il primo che si fida poco delle cose aneddotiche, ma è anche vero che certi fruttiferi tropicali (subtropicali) da noi sono così "esotici" e di reperibilità così limitata, che è normale siano solo di recente introduzione e si comincino solo ora a fare i discrimini su dove possono crescere/non crescere. In futuro, salvo cambiamenti climatici, immagino che molti posti che oggi sono ritenuti inadatti per la coltivazione di certe piante vedranno spuntare almeno piccoli frutteti esotici amatoriali. Molte piante io credo che non si coltivano anche perché semplicemente la persona "comune" ha difficoltà a trovare il materiale di partenza. Quanti sono i vivai che propongono oggi litchi nei cataloghi? Quanti erano 5 anni fa? e 10? E 25? Il litchi probabilmente è coltivabile quasi ovunque sotto napoli (certo, escludendo i posti in quota) a patto di avere acqua e terreno ed esposizione adatta. Che poi ce ne siano pochi perché sono frutti anche lontani dalla nostra tradizione gastronomica è un altro discorso ancora.
Per quanto riguarda il litchi di Pescky io credo che avrà difficoltà a fruttificare e sopravvivere, ma perché non provare? Se va male farà qualche frutticino, camperà 3-4 anni e poi una gelata forte se lo porterà via. Se Pescky è un drago della coltivazione ed ha un posto eccezionale magari lo fa vivere anche 10-15 anni e si trova una bella pianta. In ogni caso ha poco da perdere e molto da guadagnare, e in fondo non sta a trento, potrebbe anche farcela davvero. La zona non lo aiuta, ma non lo condanna neppure senza appello.

Il concetto stesso di zona dove si può coltivare una pianta andrebbe un po' rivisto (è un discorso che esula, ma a cui penso da un po'). Nessuno dice di coltivare mango sulle alpi, però secondo me spesso ci fissiamo troppo sulle zone. I limoni dovrebbero essere limitati alla zona del limone: io però a firenze in ottima posizione ho un limone in piena terra da ormai una ventina d'anni, che si accontenta di un nylon d'inverno. Una ventina d'anni, è un bel po'. Per le mie temperature i limoni dovrebbero essere vietatissimi. Un altro esempio estremo sono gli ulivi: nel 1985 a firenze ci fu un terribile episodio di inversione termica+albedo che fece cadere le temperature a -23 e schiantò tutti gli ulivi della valle. Se ci si basasse sulle zone usda gli ulivi a firenze si potrebbero coltivare tranquillamente, eppure quell'anno morirono tutti. Se ci si basasse sull'esperienza di quell'anno, invece, gli ulivi a firenze non sarebbero da coltivare, in quanto zona in cui possono succedere anche di queste cose; eppure la vocazione alla produzione d'olio della toscana credo sia innegabile. Se l'impressione che si ricava da questo aneddoto è quella che a seconda di cosa si osserva si ottengono dati contraddittori, ho fatto centro, perché per me è proprio quello che accade.
Io credo che l'unica cosa che abbia senso sia il tempo medio tra gli eventi fatali: se in una data zona c'é un evento fatale che uccide la tua pianta più spesso di ogni "tanto" tu puoi decidere che in quella zona non vale la pena coltivare quella pianta: ma se i "tempi di ritorno" dell'evento infausto sono abbastanza lunghi in fondo uno può prenderi anche una soddisfazione e provarci: si sa benissimo che la pianta prima o poi morirà, ma pazienza.
Un bravo coltivatore è in grado di trasformare un evento fatale in un evento che fa danno, ed un evento dannoso in nulla. Certo non si fanno i miracoli, ma con uan buona pianificazione i risultati possono essere sorprendenti. Ma per aver sorprese bisogna provare. Ciao!

Torna all'inizio della pagina

aecreazioni
Membro Master



Italia
2488 messaggi
Inserito il - 05 Marzo 2012 :  23:19:47  Scrivi Un Messaggio Privato  Visualizza profilo  Rispondi citando
Grazie per le info

Torna all'inizio della pagina

Pescky
Nuovo Arrivato



Italia
8 messaggi
Inserito il - 13 Marzo 2012 :  18:59:20  Scrivi Un Messaggio Privato  Visualizza profilo  Rispondi citando
grazie a tutti per i preziosi consigli e testimonianze. la mia pianta proviene da mangrovia ed è alta un metro. non dovrebbe essere molto giovane. il terreno è in pendenza ed è un po argilloso.
vi faccio vedere due foto cosi che vi rendiate piu conto di cio che dico!
sullo sfondo si vedono anche le piante di limoni e di arance...
sono un novellino quindi ho proprio bisogno di cio che mi scrivete!
http://imageshack.us/photo/my-images/692/20120313162624e.jpg/][/URL]

Uploaded with [URL=http://imageshack.us]ImageShack.us[/URL]" border=0>
http://imageshack.us/photo/my-images/826/20120313162635.jpg/][/URL]

Uploaded with [URL=http://imageshack.us]ImageShack.us[/URL]" border=0>

Torna all'inizio della pagina

aecreazioni
Membro Master



Italia
2488 messaggi
Inserito il - 16 Marzo 2012 :  16:41:55  Scrivi Un Messaggio Privato  Visualizza profilo  Rispondi citando
La prossima volta usa il tnt,per coprire la pianta,la plastica non la fa respirare.

Torna all'inizio della pagina

Pescky
Nuovo Arrivato



Italia
8 messaggi
Inserito il - 17 Marzo 2012 :  03:24:39  Scrivi Un Messaggio Privato  Visualizza profilo  Rispondi citando
si si! era solo per due giorni perche le previsioni mettevano temperature molto basse...a settembre usero il tnt!

Torna all'inizio della pagina

Pescky
Nuovo Arrivato



Italia
8 messaggi
Inserito il - 04 Marzo 2013 :  15:38:39  Scrivi Un Messaggio Privato  Visualizza profilo  Rispondi citando
oggi vista la bella giornata e le previsioni che mettono temperature, anche notturne, non bassissime ho scoperto il mio litchi dopo l'invernata. secondo voi è presto? presenta una parte delle foglie rovinate all'estremità e qualche germoglio un po annerito. mi consigliate una concimazione? se si con cosa?

Torna all'inizio della pagina

Pancrazio
Membro



Italia
86 messaggi
Inserito il - 06 Marzo 2013 :  20:21:26  Scrivi Un Messaggio Privato  Visualizza profilo  Visita l'homepage di  Pancrazio  Rispondi citando
Ottimo risultato!
Non dovresti aver più problemi, ma è prevista una perturbazione fredda tra qualche giorno (forse l'ultima) per cui non lo scoprirei del tutto.
Non ti consiglio la concimazione fino all'inizio di maggio, 125 g di concime 14-14-14, e poi di nuovo la stessa quantità e formulazione fine agosto.

Torna all'inizio della pagina

Discussione lunga 3 pagine:
  1  2  3
 

 Versione stampabile
Vai a:

Tropicamente Forum

Utenti nel Forum: 0 Membri  32 Anonimi 

© 2004 - Lucia Barabino

Torna Su
Snitz Forums