Tropicamente Forum

 

Tropicamente Forum
Messaggi Recenti Nono ci sono messaggi nella tua casella di posta privata Firma/Leggi il libro degli ospiti Calendario EventiOccasioni on lineNuovi UtentiTropicamente.it Links Motore di Ricerca InternoFaq del Forum...
Nome utente:
Password:
Salva password
Hai perso la Password?
 Elenco dei forum
 Palme e Cicadee
 consiglio palme da mettere a dimora

Grandezza della finestra:
Nome utente:
Password:
Formato del testo: GrassettoCorsivoSottolineato Centrato Inserisci collegamentoInserisci e-mailInserisci immagine Inserisci codiceInserisci citazioneInserisci lista Inserisci faccina
   
Message Icon:              
             
Messaggio:

* HTML Attivo
* Istruzioni Html Attivi


Faccine veloci:
Modalità:
Includi firma.
Notifica via e-mail la risposta di altre persone alla discussione.
     
D I S C U S S I O N E
alexlions ciao,ho qui una lista di palme che mi sono promesso di coltivare,so che con alcune avrò alcune difficoltà come per esempio le roystonea nonostante in europa non manchino specie in spagna e sulle baleari che di certo non hanno un clima migliore del mio,altre le coltivo già senza problemi(archontophoenix alexandrae,cunninghamiana,phoenix reclinata,washingtonia,tutte le phoenix,howea,syagrus,bismarckia),mi chiedevo che altre palme potrei coltivare e qualche consiglio sulla lista e sulla fattibilità del mio progetto,premetto che le metterò a ridosso del mare in una zona assolutamente riparata dai venti e infossata dalle montagne,la temperatura non scende mai sotto gli 8-10 gradi in inverno,la massima invernale sta sempre sui 15-16 gradi,l'umidità è molto elevata in tutte le stagioni,grazie in anticipo per le risposte


kentiopsis oliviformis
archontophoenix alexandrae
archontophoenix cunninghamiana
allagoptera caudescens
parajubaea cocoides
chamberonya macrocarpa
acrocomia totai
Burretiokentia hapala
roystonea regia
dypsis lutescens
phoenix dactyilifera
phoenix roebelenii
phoenix rupicola
phoenix loureiroi
phoenix canariensis
phoenix reclinata
howea forsteriana
ravenea glauca
ravenea rivularis
bismarckia nobilis
brahea armata
syagrus romanzoffiana
beccariophoenix alfredii
caryota obtusa
washingtonia robusta

pietropuccio Sulla base delle condizioni climatiche che riporti, migliori di quelle del mio giardino a Palermo, tutte le specie della lista non dovrebbero evere il minimo problema e la lista delle possibilità sarebbe lunga, forse facciamo prima se fai un elenco di palme che ti piacerebbe coltivare e se qualcuno le ha provate potrà riferirti la propria esperienza.

Pietro Puccio
Palermo
Zona climatica 9b (USDA)
Temperato subtropicale (Koppen)

alexlions grazie pietro,in realtà è proprio questa la lista di palme che mi piacerebbe coltivare,so che come hai detto tu nei mgliori microclimi d'italia si possono coltivare circa 200 specie,ma per ora queste ed in modo particolare la roystonea e la dypsis sono quelle a cui sono più interessato,ma proprio le roystonea sono quelle che mi danno più da pensare,nella lista sono le meno resistenti credo e non vorrei avere una delusione,ma ho visto che le coltivano a maiorca senza particolari problemi,inoltre credo che sia una delle palme più belle in assoluto,detto ciò tentar non nuoce.per quanto riguarda il clima palermo si trova ad un grado e mezzo più a sud di me e l'irraggiamento solare è superiore,certo non ho mai riscontrato temperature negative ma è pur vero che non ho mai coltivato palme cosi ''tropicali'' e delicate all esterno,sono un pò scettico a riguardo...ma speriamo bene,a parte queste cosa mi consigliereste per fare un piccolo giardino di palme?

pietropuccio Ciao,
l'irraggiamento in teoria è superiore, ma in realtà non lo è avendo una montagna a sudovest, della tua lista quella che mostra moggiori sofferenze in inverno è proprio la Dypsis lutescens, forse da te, esposta a sud, potrebbe andare meglio. Noto che nella tua lista ci sono, a parte la W. robusta, solo palme a foglie pennate, forse ti interessano meno quelle a foglie palmate, comunque, tra queste, Livistona mariae e se da te non c'è vento, ti consiglierei Licuala peltata var. sumawongii e ramsayi, lentissime, ma se sei giovane ne vale la pena. Poi Livistona jenkinsiana, Pritchardia hillebrandii e hardyi, Wodyetia bifurcata, Veitchia joannis e Hyophorbe verschaffeltii (prudentemente in posizione riparata), Dypsis decaryi, che per la disposizione delle foglie merita ecc. Tieni però presente che non ò facile, anche oggi con internet, reperire facilmente molte specie.

Pietro Puccio
Palermo
Zona climatica 9b (USDA)
Temperato subtropicale (Koppen)

hans.thomas Io darei una possibilità estetica anche alla wallichia oblongifolia e al Syagrus schizophylla, soprattutto al secondo che volendo è facile da reperire.

Per mia esperienza posso dirti di stare attento alla Ravenea glauca perché può marcire con facilità (io ne ho perse tre negli ultimi 5 anni). La lutescens è lenta, come la decaryii, le mie mettono due/tre foglie l’anno anche se le tengo comunque in posizione sfavorevole; puoi provare la leptocheilos che è molto veloce (4/5 foglie l’anno) però con le speranze ridotte al minimo, quest’anno io le lascerò tutte fuori e pregherò.

Salvatore

Giardino in Ragusa, Playa Grande, Marina di Modica

alexlions ciao,grazie per i consigli,si lo spazio che ho è proprio esposto a sud e riparto a nord dalla casa e da degli eucalyptus,le specie consigliate sono bellissime specie la Veitchia joannis,per quanto riguarda la dypsis lutescens mi è piaciuta molto da quando l'ho notata in spagna ad almunecar nel mio post precedente,per quaanto riguarda la reperibiltà è vero,non si trovano tutte le specie da me elencate,per esempio la parajubaea cocoides sono due anni che cerco i semi e non la trovo,si trova solo la pianta già grandicella dalla germania ma per problemi di spazio non ho potuto acquistarla,ho già una foresta di piante da diradare per farmi spazio,grazie di cuore per le risposte sempre esaudienti e veloci,cercherò di procurarmele tutte se possibile,spero di non avere problemi con le più delicate

alexlions ho aggiornato la lista di palme in base alla mia ricerca che mi ha portato a scegliere queste,premetto che alcune di queste non trovo ne i semi ne le piante ma il 90% ce le ho già,mi chiedevo quali di queste soffre in un terreno leggermente argilloso quindi alcalino e quali di queste ha bisogno di essere esposta all ombra e quali in pieno sole


Hedyscepe canterburyana
kentiopsis oliviformis
archontophoenix alexandrae
archontophoenix cunninghamiana
archontophoenix maxima
archontophoenix purpurea
archontophoenix myolensis
archontophoenix tuckeri
allagoptera caudescens
Chamaerops humilis
Chamaerops humilis var.cerifera
parajubaea cocoides
chambeyronya macrocarpa
acrocomia crispa
Burretiokentia hapala
butia capitata
butia yatay
roystonea regia
dypsis lutescens
Licuala peltata
Hyophorbe verschaffeltii
Dypsis decaryi
phoenix dactyilifera
phoenix roebelenii
phoenix rupicola
phoenix loureiroi
phoenix canariensis
phoenix reclinata
howea forsteriana
howea belmoreana
ravenea glauca
ravenea rivularis
bismarckia nobilis
brahea armata
syagrus romanzoffiana
syagrus sancona
Wodyetia bifurcata
Veitchia arecina
beccariophoenix alfredii
caryota obtusa
washingtonia robusta

pietropuccio Tutte abbastanza tolleranti in fatto di suolo.
o = semiombreggiata, ombreggiata; r = posizione riparata esposta a sud; s = pieno sole; u = umidità ambientale; v = riparata dal vento.

Hedyscepe canterburyana o, u
kentiopsis oliviformis s
archontophoenix alexandrae s
archontophoenix cunninghamiana s
archontophoenix maxima s
archontophoenix purpurea s
archontophoenix myolensis s
archontophoenix tuckeri s
allagoptera caudescens s
Chamaerops humilis s
Chamaerops humilis var.cerifera s
parajubaea cocoides s
chambeyronya macrocarpa s
acrocomia crispa s
Burretiokentia hapala o, u, v
butia capitata s
butia yatay s
roystonea regia s, r
dypsis lutescens s, r
Licuala peltata o, r, u, v
Hyophorbe verschaffeltii s, r
Dypsis decaryi s
phoenix dactyilifera s
phoenix roebelenii s
phoenix rupicola s
phoenix loureiroi s
phoenix canariensis s
phoenix reclinata s
howea forsteriana s
howea belmoreana s/o, u
ravenea glauca s
ravenea rivularis s
bismarckia nobilis s
brahea armata s
syagrus romanzoffiana s
syagrus sancona s
Wodyetia bifurcata s,r
Veitchia arecina s,r
beccariophoenix alfredii s
caryota obtusa s
washingtonia robusta s


Pietro Puccio
Palermo
Zona climatica 9b (USDA)
Temperato subtropicale (Koppen)

alexlions Grazie mille pietro sei stato precisissimo non so come ringraziarti per queste informazioni che valgono oro,le uniche 2 che vorrei aggiungere alla lista sono la dypsis decipiens e leptocheilos,la prima non trovo ne i semi ne la pianta ma non credo che vada bene nel mio terreno,credo che prediliga terreni acidi,magari potrei intervenire con i chelati di ferro,per parlare di temperature invece vorrei farti vedere queste tabelle,la prima è su palmpedia,palme coltivabili nel sud della california e la seconda è su trebrown.com dove in base alla mia opinione sono troppo ottimisti,mettono palme da zona 10 in zona 9b e viceversa,poco attendibile a mio parere,però sarebbe opportuno dargli uno sguardo,grazie ancora pietro

http://www.palmpedia.net/palmsforcal/Main_Page


https://www.trebrown.com/palms_arecaceae.php?z=9b

pietropuccio Ciao,
riguardo le Dypsis, le ho provato più volte senza successo, la decipiens è morta sempre in estate e l’altra in inverno. La decipiens è una palma molto suscettibile in fatto di suolo, che deve essere molto drenante e acido o al più neutro, sospetto che l’acqua supercalcarea utilizzata per le innaffiature in estate ha dato ogni volta il colpo di grazia.

Non riesco ad aprire il sito di palmpedia.

Riguardo l’elenco delle palme 9b, hai perfettamente ragione, ma in pratica lo dicono loro stessi nella nota a margine. E’ la solita storia, la classificazione delle piante tropicali e subtropicali è basata in massima parte su osservazioni fatte in Florida (dove c’è la più lunga tradizione di coltivazione) in base alla classificazione delle “loro” zone, che dipendono dalle caratteristiche del clima. Se guardi la mappa della Florida vedrai che la parte centrale, che si trova intorno al 28° parallelo (10 più a sud di Palermo!), è classificata 9b, questo perché periodicamente tutta la costa orientale degli USA è investita da correnti di aria fredda che anche al sud possono fare abbassare repentinamente la temperatura, anche per poche ore, che provocano danni all’agricoltura. D’altro canto l’inverno in Florida è la stagione secca, quindi l’insolazione è elevata, per questo e per la posizione geografica, di conseguenza le temperature medie sia dell’aria che del suolo sono elevate e i periodi di freddo molto brevi, questo permette a molte specie tropicali e subtropicali di sopravvivere. Da noi gli inverni sono lunghi ed umidi ed anche se non ci sono drastici abbassamenti di temperatura le piante che lì sopravvivono da noi muoiono. Quindi se applichiamo alla lettera il metodo USDA alle nostre zone non possiamo prendere per buone le classificazioni che si trovano in rete, a meno di non correggerle aumentandole, se vogliamo invece utilizzarle così come sono, dobbiamo correggere al ribasso la nostra classificazione delle zone.


Pietro Puccio
Palermo
Zona climatica 9b (USDA)
Temperato subtropicale (Koppen)

alexlions grazie delle delucidazioni pietro,sul sito palmpedia c'è una sezione dedicata alle palme per il sud della california con tanto di foto annesse e descrizione,molte delle quali in italia morirebbero,per quanto il clima sia simile al nostro hanno inverni con massime più alte ed estati con massime più basse,un esempio è la juania australis qua da noi si seccherebbe già a maggio,però è molto interessante fare un paragone rispetto alla florida che ha tutt altro clima


http://www.palmpedia.net/palmsforcal/Category:Palm_Genera

pietropuccio L'elenco è interessante e ancor più le schede allegate, bisogna però tenere presente che le specie più tropicali sono limitate all'estremo sud della California e quindi danno indicazioni più in negativo che in positivo. Quando nella scheda viene detto che una specie è marginale significa che è impossibile da noi, anche quelle in cui è indicata una minima di 32 °F sono in massima parte altrettanto impossibili (provate). Comunque, a parte qualche valore di minima piuttosto ottimistico, è molto più attendibile di altri elenchi che circolano in rete.

Pietro Puccio
Palermo
Zona climatica 9b (USDA)
Temperato subtropicale (Koppen)

alexlions si hai ragione è un sito molto interessante e uno dei pochi affidabili,fra le palme della mia lista quelle che mi preoccupano di più sono quelle che soffrono di più il caldo eccessivo come la hedyscepe canterburyana e howea belmoreana,ho tolto dalla lista anche la rhopalostylis sapida,da quello che leggo non credo che regga le estati secche e calde con minime molto elevate sempre sopra i 26 gradi,mentre per l'inverno mi preoccupano molto la archontophoenix alexandrae,roystonea regia,wodyetia bifurcata,syagrus sancona,Hyophorbe verschaffeltii e licuala peltata sumawongii,sono specie proprio al limite,tentar non nuoce ma la vedo molto dura nonostante le temperature non scendano mai sotto lo zero,spero di farcela sarebbe un sogno un giorno vederle adulte nel giardino,queste credo siano le più sensibili al freddo eco perchè non ho voluto osare oltre con la lista

pietropuccio In base a quanto hai detto riguardo al tuo clima l'Archontophoenix alexandrae non dovrebbe avere alcun problema, in ogni caso la sua resistenza alle basse temperature è sicuramente maggiore rispetto a Roystonea regia e Hyophorbe verschaffeltii, quella della S. sancona è paragonabile, ma la velocità di crescita è inferiore.

Pietro Puccio
Palermo
Zona climatica 9b (USDA)
Temperato subtropicale (Koppen)

alexlions io ci provo,mi preoccupa più che altro la resistenza in fase giovanile,forse le dovrei mettere a dimora dopo 2-3 anni,non subito,comunque nel sito palmpedia mettono a 25f la cyphophoenix elegans,bellissima palma,ho qualche possibilità o è un dato ottimistico?

pietropuccio
quote:

cyphophoenix elegans,bellissima palma,ho qualche possibilità o è un dato ottimistico?



la temperatura non dovrebbe essere un problema, piuttosto l'età, non della pianta, ma del proprietario. Ne ho messa una in piena terra 18 anni fa e ancora non ha il minimo accenno di fusto, il posto è pessimo, ma 18 anni non sono pochi.

Pietro Puccio
Palermo
Zona climatica 9b (USDA)
Temperato subtropicale (Koppen)

alexlions alla faccia 18 anni?la vita media di una caryota praticamente,hai mai registrato temperature sotto zero nel tuo giardino?

pietropuccio Non ho termometri nel giardino, per quel che può servire la minima assoluta registrata dal 1960 ad oggi dalla stazione meteo della AM è stata +1,4 °C (1962) con una media delle minime assolute annuali di + 4,3 °C. Naturalmente le rare volte che è nevicato o più spesso grandinato, anche se la temperatura dell'aria è positiva, a contatto con la pianta ci saranno 0 °C, e questo può danneggiare la foglia ancora chiusa che si trova al centro di una sorta di imbuto dove la grandine si può accumulare, ma questo può accadere ovunque.

Pietro Puccio
Palermo
Zona climatica 9b (USDA)
Temperato subtropicale (Koppen)

alexlions io fortunatamente nel giardino sul mare non ho mai registrato temperature negative,solo una volta sotto i 5 gradi mentre in un terreno che ho a 450 metri invece ha toccato i -2 anche se per brevissimi periodi e comunque ad una distanza di 20km dal mare e comunque un evento raro,persino cagliari che si trova più a sud le temperature medie sono di molto inferiori dovuti all assenza di ostacoli orografici,l'unica stazione meteo ufficiale a non aver mai registrato temperature sottozero è carloforte ma ci sono diversi microclimi in luoghi particolari specie nella costa ovest dove le temperature non scendono quasi mai sotto i 5 gradi

alexlions ho trovato questo sito spagnolo,non credo sia molto preciso riguardo le temperature ,che ne pensate?

http://abepyc.com/palmeras-resistentes/

southern sicily
quote:

ho trovato questo sito spagnolo,non credo sia molto preciso riguardo le temperature ,che ne pensate?

http://abepyc.com/palmeras-resistentes/



No, non è affatto preciso secondo me. Già basti guardare come usi le stesse soglie dall'estremo sud fino al centro Italia.

Inoltre le temperature minime riportate per le palme mi sembrano assai inverosimili. Cioè la Syagrus r. ha tolleranze di temperature addirittura inferiori alle Sabal? -12°C??

Pozzallo

hans.thomas Riguardo la leptocheilos quest’anno le lascerò tutte e tre fuori, l’anno scorso solo una che è sopravvissuta ed ha recuperato splendidamente. La più grande (hanno tutte tre anni) sta aprendo una foglia rossa molto bella. Io nutro speranze, ma chissà...

Io sinceramente per decidere che specie provare mi baso sulle aree geografiche di appartenenza e altitudine; in ultima battuta guardo le zone per conferma ma spesso sono devianti. Provo e via...

Il vero problema è che non c’è una tradizione decente sulla coltivazione delle palme in Italia che possa anche gettare le basi per una versione italiana di palmpedia. La coltivazione spagnola per quel che mi riguarda è inaffidabile ed incoerente.

Poi il nostro clima varia a differenza di centinaia di metri, figuriamoci aggiungendo condizioni di coltivazione diversi...

Salvatore

Giardino in Ragusa, Playa Grande, Marina di Modica

southern sicily hans, ma la Beccariophoenix a. ce l'hai ancora? come è combinata?

P.S.

Sai che proprio in questi giorni mi è nata la quarta Wodeyia bifurcata da semi piantati 2 anni fa? fa un certo effetto vederla assieme alle "sorelle" che già sono alla seconda foglia.


Pozzallo

alexlions mi sono arrivati molti semi delle palme che ho messo nella lista,alcuni non presenti tra cui sabal bermudana,jubaea chilensis,butia yatay,arenga engleri,coccothrinax argentata,mi chiedevo se (in generale)fra tutte le palme da me citate nella lista alcuni semi hanno bisogno di scarificazione prima della semina e la conservabilità fino alla primavera,grazie

alexlions Lo dico perche questa primavera ho seminato diverse palme e non ne ha germinato neanche una

delli paoli giuseppe io ho fatto da seme: sabal bermudana,jubaea chilensis,butia yatay,arenga engleri,e sono tutte ancora vive
mentre ho sempre fatto da seme alcune specie di coccothrinax ,ma sono morti negli inverni piu freddi

giuseppe

pietropuccio Alessandro,
i semi di palma generalmente non si scarificano, si rischia, se non si sta bene attenti, a danneggiare l'embrione. Sempre in linea generale più i semi sono freschi, più alta la percentuale di germinazione, quindi la cosa migliore sarebbe piantarli appena possibile, se però non si ha una serra o la possibilità di un posto caldo, è meglio rinviare a primavera sopratutto per le specie più tropicali, Butia, Jubaea, Arenga e Sabal li potresti seminare anche ora, a me germinano quelli che cadono a terra.

Pietro Puccio
Palermo
Zona climatica 9b (USDA)
Temperato subtropicale (Koppen)

alexlions quindi non tutte le palme necessitano di temperature calde per germinare,fra tutte quali apparte da queele citate posso mettere gia da ora non disponendo purtroppo di una serra ne calda ne fredda?

alexlions anche i semi di syagrus che ho sono freschissimi,li ho raccolti da poco,però vorrei evitare brutte sorprese

alexlions cioè quello che voglio capire è se e quali specie germinano con temperature ''non estive'' e capire quanto può durare la germinabilità di un seme per capire quando è fresco oppure no,in passato ho avuto difficolta con varie bismarckia,phoenix,syagrus e washingtonia probabilmente dei problemi legati proprio alla freschezza dei semi,nonostante avessi seminato solo quelli che scendevano in fondo nell acqua e scartando quelli che galleggiavano

pietropuccio I semi che vanno a fondo sono generalmente fertili, ma poi possono marcire se il terriccio non è aerato e drenante, cosa abbastanza frequente. Considerato che mancano 6 mesi alla primavera e che i semi si presume siano freschi, puoi anche aspettare oppure, se ne hai molti, seminarne una parte ora e il resto in primavera.

Pietro Puccio
Palermo
Zona climatica 9b (USDA)
Temperato subtropicale (Koppen)

alexlions ho notato che i semi messi nella torba non hanno germinato mentre dei semi di archontophoenix che ho messo in terra presa dal giardino misto a sabbia hanno germinato 29 su 30 quindi a questo punto credo proprio che il problema sia il terriccio che si compra nei supermercati

Tropicamente Forum

Utenti nel Forum: 0 Membri  28 Anonimi 

© 2004 - Lucia Barabino

Torna Su
Snitz Forums