Tropicamente Forum

 

Tropicamente Forum
Messaggi Recenti Nono ci sono messaggi nella tua casella di posta privata Firma/Leggi il libro degli ospiti Calendario EventiOccasioni on lineNuovi UtentiTropicamente.it Links Motore di Ricerca InternoFaq del Forum...
Nome utente:
Password:
Salva password
Hai perso la Password?
 Elenco dei forum
 Palme e Cicadee
 Archontophoenix alexandrae fiori&frutti

Grandezza della finestra:
Nome utente:
Password:
Formato del testo: GrassettoCorsivoSottolineato Centrato Inserisci collegamentoInserisci e-mailInserisci immagine Inserisci codiceInserisci citazioneInserisci lista Inserisci faccina
   
Message Icon:              
             
Messaggio:

* HTML Attivo
* Istruzioni Html Attivi


Faccine veloci:
Modalità:
Includi firma.
Notifica via e-mail la risposta di altre persone alla discussione.
     
D I S C U S S I O N E
pietropuccio Archontophoenix alexandrae fiori&frutti

Ciao,
nel forum non mi pare ci siano immagini di A. alexandrae "indigene" fruttificanti, può quindi servire all'archivio del forum qualche foto.

Le prime due foto sono del 20 agosto 2009 ed è già passato circa un mese da quando le spate che avvolgono l'infiorescenza hanno iniziato ad aprirsi:

Nella seconda foto si nota un rigonfiamento alla base della guaina fogliare che prelude ad un'altra infiorescenza.
Due mesi dopo (13 ottobre) nella infiorescenza si notano i frutti in formazione, mentre è esplosa la seconda infiorescenza.

La maturazione dei frutti è lenta, sia per natura, ma anche perchè avviene, in questo caso, in pieno inverno; per avere buona parte dei frutti pressochè maturi occorre attendere ancora circa sei mesi (20 aprile 2010):

La principale differenza tra le infiorescenze della alexandrae e della cunninghamiana è ben nota, tutte le parti della infiorescenza di quest'ultima sono di colore rosa, mentre nella alexandrae sono di colore bianco crema, con rachide e rachille (assi principale e secondari) che col tempo tendono a diventare bianco verdastri. Esistono due altre differenze visibili nelle foto, l'infiorescenza della alexandrae rimane diretta verso l'alto o al più si dispone orizzontalmente ed è più espansa, mentre nella cunninghamiana è pendente e più compatta. I frutti sono praticamente identici.

Pietro Puccio
Palermo
Zona climatica 9b (USDA)
Temperato subtropicale (Koppen)

Scritto Da - pietropuccio il 23 Aprile 2010alle ore 10:47:24

costiero grazie per la precisazione, sempre belle le arch.

Caio Ottimi esemplari e ottime foto.
Grazie per il contributo Pietro.
Saluti, caio.

Salvo.a Ciao a tutti

riprendo questa discussione per chiedervi se secondo le vostre conoscenze ed esperienze la brezza di mare, o la salsedine, compromette la crescita o l'aspetto dell'archontophoenix alexandrae.

Grazie anticipatamente della risposta saluti

Salvo

Scritto Da - salvo.a on 09 Giugno 2011 17:41:50

judenzo
quote:
Ciao a tutti

riprendo questa discussione per chiedervi se secondo le vostre conoscenze ed esperienze la brezza di mare, o la salsedine, compromette la crescita o l'aspetto dell'archontophoenix alexandrae.

Grazie anticipatamente della risposta saluti

Salvo



Ciao Salvo,
coltivo tutte le varietà di Archontophoenix vicino al mare, la salsedine brucia le pinnule gradualmente e basta un giorno con il mare agitato e l'aerosol le brucia completamatente. L'inverno con vento e mare forte non ti dico.
L'aspetto è compromesso senza ombra di dubbio.
Relativamente la crescita, quelle più esposte hanno le foglie più piccole, con il picciolo molto corto, e, in ogni caso, necessitano di lavaggio dalla salsedine dopo moto ondoso e vento forte, altrimenti si brucuiano completamente e la crescita è stentata. Per non parlare dell'alcalinizzazione/salinazione del terreno.
L'unica osservazione positiva e che le foglie non si spezzano neppure con raffiche di vento importanti.

Enzo
Calabria tirrenica meridionale (sul mare) zona 9b

ice bellissime

Fede76 Veramente belle!!!
Qualche settimana fa ne ho vista una interessante a Lecce già proposta in questo forum, con i frutticini che iniziavano a diventare rossi...

costiero che favola, sembra la thailandia....

southern sicily
quote:

Archontophoenix alexandrae fiori&frutti

Ciao,
nel forum non mi pare ci siano immagini di A. alexandrae "indigene" fruttificanti, può quindi servire all'archivio del forum qualche foto.

Le prime due foto sono del 20 agosto 2009 ed è già passato circa un mese da quando le spate che avvolgono l'infiorescenza hanno iniziato ad aprirsi:

Nella seconda foto si nota un rigonfiamento alla base della guaina fogliare che prelude ad un'altra infiorescenza.
Due mesi dopo (13 ottobre) nella infiorescenza si notano i frutti in formazione, mentre è esplosa la seconda infiorescenza.

La maturazione dei frutti è lenta, sia per natura, ma anche perchè avviene, in questo caso, in pieno inverno; per avere buona parte dei frutti pressochè maturi occorre attendere ancora circa sei mesi (20 aprile 2010):

La principale differenza tra le infiorescenze della alexandrae e della cunninghamiana è ben nota, tutte le parti della infiorescenza di quest'ultima sono di colore rosa, mentre nella alexandrae sono di colore bianco crema, con rachide e rachille (assi principale e secondari) che col tempo tendono a diventare bianco verdastri. Esistono due altre differenze visibili nelle foto, l'infiorescenza della alexandrae rimane diretta verso l'alto o al più si dispone orizzontalmente ed è più espansa, mentre nella cunninghamiana è pendente e più compatta. I frutti sono praticamente identici.

Pietro Puccio
Palermo
Zona climatica 9b (USDA)
Temperato subtropicale (Koppen)

Scritto Da - pietropuccio il 23 Aprile 2010alle ore 10:47:24


Complimenti Roberto, ottimi esemplari!

Rispolvero questa vecchia discussione sulle Archontophoenix per porvi una domanda.

Ai piedi della mia, che ho acquistato lo scorso mese si febbraio (quindi si trova ancora nel vaso originale), sono nate 2-3 piantine di palma.
So che per polloni questa palma non può riprodursi, ma possibile che si tratti di giovani piantine di Archontophoenix appunto? magari frutto di qualche seme "pregresso" rimasto a riposo per tutto questo tempo e poi ripreso?

grazie per le risposte.

Pozzallo

pietropuccio Roberto?

La prima (e seguenti) fogliolina delle Archontophoenix è bifida e in quella della alexandrae si nota subito nella pagina inferiore il colore grigio verde.

Pietro Puccio
Palermo
Zona climatica 9b (USDA)
Temperato subtropicale (Koppen)

southern sicily Lapsus, scusami, volevo scrivere pietro.

La fogliolina è appena spuntata quindi non è ancora possibile distinguerla.

Pozzallo

southern sicily Archontophoenix alexandre a Milano

(purtroppo sono solo per la durata dell'Expo )


altre specie sub-tropicali presenti

by Piante Faro.
https://www.facebook.com/piantefaro.it?fref=ts

Pozzallo

costiero Buonasera...un amico per Pasqua vuole regalarmi due piccole arch.alexandae...ne terro' solo una e l'altea la regalo...io ho solo un vaso da 45 cm libero attualmente.sul balcone sempre all 'ombra. Secondo voi é troppo piccolo come sistemazione definitiva..?? Chiaro che in inverno andrebbe riparata...

southern sicily A quanto ne so io, le Archontophoenix sviluppano un apparato radicale molto fitto, per cui tienine sempre conto.
Io la mia ho intenzione di travasarla quest'estate (dopo 1 anno e mezzo all'interno dello stesso vaso dell'acquisto).

Pozzallo

costiero Ho capito.troppo piccolo.mi tocca regalarle....

pietropuccio In un vaso da 45 può vivere per molti anni, naturalmente "bonsaizzandosi" (ma se uno si accontanta...), il problema sarà il trasporto dentro/fuori, sempre più disagevole man mano che cresce fino a che non sarà più gestibile.

Pietro Puccio
Palermo
Zona climatica 9b (USDA)
Temperato subtropicale (Koppen)

costiero Arrivate due chamaedorea hooperiana con sei archonto alexandrae...il balcone traboccava cosi due le ho scambiate con cham.radicalis no trunk. Ho fatto il pieno...

costiero Tornando alle archontophoenix...secondo voi qual'é la specie più elegante..??

pietropuccio Personalmente preferisco alexandrae e tuckeri.

Pietro Puccio
Palermo
Zona climatica 9b (USDA)
Temperato subtropicale (Koppen)

empireo22
quote:

Tornando alle archontophoenix...secondo voi qual'é la specie più elegante..??



per me Archontophoenix maxima. le nuove foglie emergono legeremente rosso quando e' giovane.

ecco un link con le foto.
http://www.palmpedia.net/wiki/Archontophoenix_maxima

southern sicily Aggiornamento della mia Archontophoenix a. acquistata un anno e mezzo fa circa.

Ho da poco rimosso l'altra foglia (secca).

Da quando l'ho acquistata, ho trovato queste due palmette 'sconosciute' alla base del tronco. Ho fatto in modo di preservarle, sperando un giorno di scoprire di che specie si trattano


[url=http://postimg.org/][/url]

[url=http://postimg.org/][/url]


Pozzallo

southern sicily Una splendida combinazione di Archontophoenix in viale Ulisse a Catania

[url=https://postimg.org/image/qkmrad2s3/][/url][url=https://postimage.org/index.php?lang=italian]free image hosting[/url]

Pozzallo

southern sicily Alcune foto di Archontophoenix a. prese dal web (visto che i nostri host sono scaduti )


[url=https://flic.kr/p/2dvPQ4E][/url][url=https://flic.kr/p/2dvPQ4E]Alexander Palms[/url] by [url=https://www.flickr.com/photos/maleny_steve/]Serendigity[/url], su Flickr


[url=https://flic.kr/p/ezrewy][/url][url=https://flic.kr/p/ezrewy]Archontophoenix alexandrae[/url] by [url=https://www.flickr.com/photos/29289211@N05/]Oriolus84[/url], su Flickr

Pozzallo

Tropicamente Forum

Utenti nel Forum: 0 Membri  17 Anonimi 

© 2004 - Lucia Barabino

Torna Su
Snitz Forums